venerdì, Maggio 20, 2022

LA MAJOR NORVEGESE STATOIL CAMBIA NOME E DIVENTA EQUINOR

Must read

Eni al primo posto tra le aziende internazionali del settore Oil&Gas

Eni si conferma al primo posto tra le società Oil&Gas internazionali nella classifica del think tank finanziario indipendente Carbon Tracker Initiative che confronta i...

Air Liquide e Lhoist collaborano per ridurre le emissioni di CO2 nell’industria della calce in Francia

Air Liquide ha siglato un Memorandum of Understanding con Lhoist, leader internazionale nel campo minerario, per decarbonizzare l’impianto produttivo di calce di Réty (Francia)...

L’acciaio Oil & Gas di Scandiuzzi sceglie le rough terrain di Terex

Scandiuzzi Steel Constructions, azienda con oltre 50 anni di esperienza nella fornitura di soluzioni ingegneristiche e attrezzature per le costruzioni e l’industria dell’Oil &...

Paolo Gallo (Italgas): “Il piano RePower Eu accelera la transizione ecologica, una sfida enorme per noi distributori”

Paolo Gallo, a.d. Italgas, è intervenuto in merito al programma europeo RePower Eu, ovvero il piano con cui ci si allontanerebbe dalla dipendenza dal...

Statoil, la corporation petrolifera di Stato della Norvegia, punta a superare la sua storica caratterizzazione focalizzata sul greggio per trasformarsi in una energy company globale, e parte di questa evoluzione passerà anche da un nuovo brand.

Il Consiglio di Amministrazione del gruppo scandinavo nei giorni scorsi ha infatti approvato la decisione di modificare il nome della compagnia, che assumerà la ragione sociale e commerciale di Equinor. Il nuovo appellativo – come spiega la stessa società in una nota – è formato dal ‘equi’, che si richiama ai termini di equità, uguaglianza ed equilibrio, e ‘nor’, che fa invece riferimento alle origini norvegesi del gruppo.

Lo scorso 15 marzo il cambio di nome è stato approvato dall’assemblea degli azionisti di Statoil, con il supporto del Governo norvegese che è l’azionista di riferimento della compagnia.

“Il mondo sta cambiando, e così anche Statoil si adegua. E’ in corso una vera e propria rivoluzione nell’industria energetica, e noi puntiamo a essere in prima fila in questo sviluppo epocale. La nostra strategia è ben chiara e si basa su sicurezza, alto valore aggiunto e decarbonizzazione, concetti ben rappresentanti dal nuovo nome Equinor” ha commentato il Presidente di Statoil Jon Erik Reinhardsen.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Eni al primo posto tra le aziende internazionali del settore Oil&Gas

Eni si conferma al primo posto tra le società Oil&Gas internazionali nella classifica del think tank finanziario indipendente Carbon Tracker Initiative che confronta i...

Air Liquide e Lhoist collaborano per ridurre le emissioni di CO2 nell’industria della calce in Francia

Air Liquide ha siglato un Memorandum of Understanding con Lhoist, leader internazionale nel campo minerario, per decarbonizzare l’impianto produttivo di calce di Réty (Francia)...

L’acciaio Oil & Gas di Scandiuzzi sceglie le rough terrain di Terex

Scandiuzzi Steel Constructions, azienda con oltre 50 anni di esperienza nella fornitura di soluzioni ingegneristiche e attrezzature per le costruzioni e l’industria dell’Oil &...

Paolo Gallo (Italgas): “Il piano RePower Eu accelera la transizione ecologica, una sfida enorme per noi distributori”

Paolo Gallo, a.d. Italgas, è intervenuto in merito al programma europeo RePower Eu, ovvero il piano con cui ci si allontanerebbe dalla dipendenza dal...

Eni sigla un accordo in Congo per l’aumento della produzione e fornitura di GNL

Si è conclusa con successo la missione di Eni in Congo. A Brazzaville, l’amministratore delegato Claudio Descalzi ha firmato una lettera d’intenti con il...