venerdì, Aprile 23, 2021

TOTAL INVESTE 1,5 MILIARDI DI DOLLARI NELL’OFFSHORE DI ABU DHABI

Must read

Il RINA affiancherà il gruppo olandese Vopak nello sviluppo del business relativo al GNL

Il gruppo genovese RINA ha firmato con Vopak LNG un accordo quadro per la fornitura di servizi di ingegneria a consulenza finalizzati a supportare...

La Turchia prende in consegna la sua prima FSRU con bandiera nazionale

E’ arrivata nel porto di Dörtyol, città nella provincia di Hatay, la FSRU Ertuglrul Gazi, la terza Floating Storage and Rigassification Unit attiva nel...

L’Eni studia uno spin-off del business oil&gas in West Africa e Medio Oriente

L’Eni starebbe pensando ad uno spin-off di tutto il business oil&gas di West Africa e Medio Oriente, con l’obbiettivo di raccogliere risorse con cui...

Total rivede i suoi piani per il Sudafrica: stop a nuove esplorazioni e focus sui giacimenti già scoperti

Total ha deciso di rivedere completamente i suoi piani di investimento in Sudafrica, concentrando tempo e risorse nello sfruttamento di due giacimenti recentemente scoperti...

Total si è aggiudicata due concessioni da 40 anni ad Abu Dhabi, per un investimento complessivo di quasi un miliardo e mezzo di dollari.

La corporation francese nei giorni scorsi ha infatti firmato, con il Supremo Consiglio del Petrolio dell’Emirato di Abu Dhabi e con Abu Dhabi National Oil Company (ADNOC), contratti tramite cui ha rilevato una partecipazione del 20% nella nuova concessione Umm Shaif & Nasr, e una quota del 5% nella concessione Lower Zakum. Entrambe sono effettivi dal 9 marzo, per un corrispettivo complessivo di 1,45 miliardi di dollari, cifra che corrisponde ad un costo di accesso di circa 1 dollaro per ogni barile di riserve contenute nei giacimenti.

Grazie al nuovo investimento – precisa la compagnia francese in una nota – la produzione complessiva di Total sale a 80.000 barili di greggio al giorno nel 2018.

Situati rispettivamente a 135 e 65 km al largo delle coste di Abu Dhabi, Umm Shaif e Lower Zakum sono due dei principali giacimenti offshore dell’emirato e generano il 20% della produzione petrolifera nazionale.

Oltre alle rilevanti riserve petrolifere, Umm Shaif contiene anche importanti quantità di gas naturale che potranno essere sviluppate dai titolari della concessione, che – come tutte le altre ad Abu Dhabi – vede la corporation nazionale ADNOC come operatore del giacimento, con a fianco partner industriali come appunto Total.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Il RINA affiancherà il gruppo olandese Vopak nello sviluppo del business relativo al GNL

Il gruppo genovese RINA ha firmato con Vopak LNG un accordo quadro per la fornitura di servizi di ingegneria a consulenza finalizzati a supportare...

La Turchia prende in consegna la sua prima FSRU con bandiera nazionale

E’ arrivata nel porto di Dörtyol, città nella provincia di Hatay, la FSRU Ertuglrul Gazi, la terza Floating Storage and Rigassification Unit attiva nel...

L’Eni studia uno spin-off del business oil&gas in West Africa e Medio Oriente

L’Eni starebbe pensando ad uno spin-off di tutto il business oil&gas di West Africa e Medio Oriente, con l’obbiettivo di raccogliere risorse con cui...

Total rivede i suoi piani per il Sudafrica: stop a nuove esplorazioni e focus sui giacimenti già scoperti

Total ha deciso di rivedere completamente i suoi piani di investimento in Sudafrica, concentrando tempo e risorse nello sfruttamento di due giacimenti recentemente scoperti...

L’Eni ottiene una nuova concessione onshore nell’emirato di Ras Al Khaimah

L’Eni ha ulteriormente rafforzato la sua presenza negli Emirati Arabi con una nuova concessione ‘terrestre’. Il gruppo italiano, tramite la controllata locale Eni RAK, ha...