martedì, Luglio 23, 2024

La perforazione di pozzi in Messico si riduce del 73%

Must read

L’importanza della sicurezza informatica e della comunicazione ad essa dedicata

È vero, in questo caso non si è trattato di un attacco di sicurezza informatica. Ma il “piccolo” incidente di percorso capitato a Crowdstrike, una delle più...

Chevron accelera lo sviluppo sfruttando le nuove tecnologie

"Le nuove tecnologie possono fare la differenza nel campo dello sviluppo energetico offshore", dichiara Matt Johnson, specialista nello sviluppo dei giacimenti e nell'ottimizzazione del...

Saipem si aggiudica i lavori per il gasdotto GreenStream

La società energetica Saipem si è aggiudicata un contratto per la sorveglianza e i servizi di intervento sottomarino per il gasdotto GreenStream, che collega...

TotalEnergies vende la sua quota in SPDC JV

TotalEnergies EP Nigeria, controllata africana della multinazionale francese, ha annunciato di aver raggiunto un accordo di compravendita con Chappal Energies - azienda energetica con...

La Camera Nazionale di Idrocarburi (CNH) ha presentato la relazione trimestrale che riguarda le attività di perforazione dei pozzi fino al 31 marzo 2021.

Nel periodo gennaio-marzo 2021 è stata autorizzata la perforazione di 17 pozzi, di cui 1 attualmente in perforazione e 16 inizieranno a breve.

Questo dato rappresenta un calo del 73,44% rispetto al primo trimestre del 2020, quando fu autorizzata la perforazione di 64 pozzi.

Secondo il rapporto la posizione geografica dei pozzi autorizzati, 13 sono a terra e 4 in acque poco profonde.

Pemex dispone di sette pozzi autorizzati, Operadora Block 13 e Vista Oil & Gas, tre pozzi per ogni compagnia, Pantera Exploración ne ha due, Jaguar e Block VC 01 hanno un pozzo per ciascuno.

Sul totale delle autorizzazioni rilasciate nel trimestre in questione, le risorse stimate sono di 254,2 milioni di barili equivalenti di petrolio (Boe), di cui 164,2 milioni Boe (65%) appartengono a pozzi a terra e 90 milioni Boe (35%) in offshore.

L’investimento programmato ammonta a 275 milioni di dollari, di cui 200 milioni di dollari sono destinati alla perforazione di pozzi in acque poco profonde, e 74,3 milioni di dollari a terra.

L’importo totale dell’investimento di Pemex in Upstream sarà di 244 milioni di dollari, e di 31 milioni di dollari gli Operatori. 

Latest article

L’importanza della sicurezza informatica e della comunicazione ad essa dedicata

È vero, in questo caso non si è trattato di un attacco di sicurezza informatica. Ma il “piccolo” incidente di percorso capitato a Crowdstrike, una delle più...

Chevron accelera lo sviluppo sfruttando le nuove tecnologie

"Le nuove tecnologie possono fare la differenza nel campo dello sviluppo energetico offshore", dichiara Matt Johnson, specialista nello sviluppo dei giacimenti e nell'ottimizzazione del...

Saipem si aggiudica i lavori per il gasdotto GreenStream

La società energetica Saipem si è aggiudicata un contratto per la sorveglianza e i servizi di intervento sottomarino per il gasdotto GreenStream, che collega...

TotalEnergies vende la sua quota in SPDC JV

TotalEnergies EP Nigeria, controllata africana della multinazionale francese, ha annunciato di aver raggiunto un accordo di compravendita con Chappal Energies - azienda energetica con...

Scoperto un giacimento di petrolio immenso in Kuwait

La compagnia petrolifera Kuwait Oil Company, dell'omonimo paese emirato, ha annunciato la scoperta di un giacimento incredibilmente vasto nell'offshore al largo dell'Isola Failaka. Stando...