sabato, Febbraio 27, 2021

L’ENI AFFIDA AD AKER LA FORNITURA DELLE CONDOTTE SOTTOMARINE PER IL CORAL SOUTH

Must read

Saipem: rosso di oltre 1 miliardo nel 2020, ma l’azienda conferma l’impegno nella transizione energetica

La pandemia di coronavirus ha pesato in misura considerevole sui conti di Saipem, che ha chiuso il 2020 con un rosso superiore al miliardo...

Al via dal prossimo anno il servizio small scale della FSRU Toscana di OLT Offshore

La FSRU Toscana avvierà le operazioni di small scale GNL a gennaio 2022, mentre già nei prossimi mesi lancerà un sondaggio di mercato e...

Nuove date per l’OMC 2021, che si svolgerà a Ravenna dal 28 al 30 settembre

La 15esima edizione della fiera OMC (Offshore Mediterranean Conference) di Ravenna non si svolgerà a maggio, come inizialmente previsto, ma dal 28 al 30...

Shell lancia anche in Italia la sua gamma di lubrificanti ‘carbon neutral’

Shell ha annunciato oggi il lancio della gamma di lubrificanti Carbon Neutral, ovvero a impatto zero di CO2e, disponibile in Italia e nei principali...

Dopo il recente ok definitivo agli investimenti per lo sviluppo del giacimento Coral South, nell’offshore del Mozambico – tra cui il principale riguarda la FLNG (floating liquefied natural gas) Coral South, commissionata ai cantieri navali sudcoreani Samsung Heavy Industries – l’Eni sta procedendo ad appaltare a vari operatori la fornitura delle componenti necessarie a creare gli impianti che dovranno estrarre e processare il gas africano.

Tra essi c’è la norvegese Aker Solutions, che ha ottenuto dalla corporation italiana un contratto per la fornitura di condotte ombelicali per una lunghezza complessiva di 19 Km, destinate a formare il gasdotto sottomarino che collegherà la FLNG, in grado di processare 3,4 milioni di tonnellate all’anno, al sistema di produzione del gas, anch’esso ubicato sul fondale.

Le tubazioni verranno costruite negli stabilimenti di Aker a Moss, in Norvegia, e la consegna è prevista entro la fine del 2019, come ha rivelato la stessa azienda nordica, che tuttavia non ha svelato il valore economico della commessa.

Il Coral South è il primo progetto di sviluppo delle risorse di gas scoperte nel 2012 dall’Eni nell’area 4 della Rovuma Basin, al largo del Mozambico, e dovrebbe contenere circa 450 miliardi di metri cubi di gas naturale.

A fine 2016, l’Eni ha firmato con BP un contratto per la vendita dell’intera produzione del Coral South per i prossimi 20 anni.

 

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Saipem: rosso di oltre 1 miliardo nel 2020, ma l’azienda conferma l’impegno nella transizione energetica

La pandemia di coronavirus ha pesato in misura considerevole sui conti di Saipem, che ha chiuso il 2020 con un rosso superiore al miliardo...

Al via dal prossimo anno il servizio small scale della FSRU Toscana di OLT Offshore

La FSRU Toscana avvierà le operazioni di small scale GNL a gennaio 2022, mentre già nei prossimi mesi lancerà un sondaggio di mercato e...

Nuove date per l’OMC 2021, che si svolgerà a Ravenna dal 28 al 30 settembre

La 15esima edizione della fiera OMC (Offshore Mediterranean Conference) di Ravenna non si svolgerà a maggio, come inizialmente previsto, ma dal 28 al 30...

Shell lancia anche in Italia la sua gamma di lubrificanti ‘carbon neutral’

Shell ha annunciato oggi il lancio della gamma di lubrificanti Carbon Neutral, ovvero a impatto zero di CO2e, disponibile in Italia e nei principali...

Saipem ottiene una maxi-commessa per un progetto di gas offshore in Qatar

Saipem ha messo a segno un ‘colpo’ di notevole entità in Qatar, dove ha ottenuto dalla compagnia statale Qatargas un contratto da ben 1,7...