domenica, Settembre 25, 2022

L’ENI FORMALIZZA IL SUO INGRESSO NEL MERCATO DELL’OMAN

Must read

Eni compie una nuova importante scoperta di gas a largo di Cipro

Eni annuncia una importante scoperta di gas con il pozzo Cronos-1, nel Blocco 6, a circa 160 chilometri al largo di Cipro, in una...

ExxonMobil scopre nuove riserve di petrolio

Il quinto progetto nel blocco Stabroek condotto dalla compagnia ExxonMobil, prende di mira i tre grandi giacimenti di Uaru, Mako e Snoek. Il pozzo Snoek-1...

Petrobras conclude la vendita dei giacimenti di Ceará

La compagnia petrolifera statale Petrobras, ha affermato in un comunicato di aver concluso la vendita di tutte le sue partecipazioni nei giacimenti onshore di...

Talos Energy e Pemex lavorano a un piano per sviluppare il campo offshore di Zama

La compagnia petrolifera statunitense Talos Energy ha riferito in un rapporto alla Security Exchange Commission che sta lavorando fianco a fianco con Pemex per...

L’Eni si prepara a mettere una bandierina, nel suo già affollato atlante, anche sul Sultanato dell’Oman.

Claudio Descalzi, CEO della corporation italiana, e Isam bin Saud Al Zadjali, Amministratore Delegato di OOC (Oman Oil Company, compagnia petrolifera statale) hanno infatti firmato a Milano – alla presenza del Ministro del Petrolio dell’Oman e Presidente di OOC, Mohammed Al Rumhi, di Ahmed Salim Baomar, Ambasciatore del Sultanato dell’Oman in Italia, e di numerosi top manager delle due società – un Memorandum of Understanding (MoU) per valutare le opportunità di cooperazione nel settore del petrolio e del gas, in tutta la catena del valore.

Soddisfatto Al Zadjali, che ha commentato: “Questo MoU con Eni rappresenta un ulteriore passo di OOC per darsi la mano con un partner internazionale strategico interessato a aree di sviluppo nell’oil&gas. La strategicità di OOC, come compagnia petrolifera di Stato dell’Oman, attira le principali compagnie petrolifere internazionali a investire nel Sultanato”.

Contestualmente alla firma del MoU, Ministero del Petrolio e del Gas del Sultanato dell’Oman ha anche assegnato a Eno e OOC i diritti di esplorazione del blocco 52, un’area di 90mila chilometri quadrati con una profondità d’acqua compresa tra 10 metri e 2.000 metri situata nell’offshore del paese. L’area, assegnata a seguito di una gara internazionale lanciata nell’ottobre 2016, è largamente sottoesplorata con la possibilità di scoperta di idrocarburi liquidi.

“Siamo molto contenti dell’accordo e dell’assegnazione del Blocco 52”, ha dichiarato Descalzi. “Questo permetterà a Eni di iniziare a collaborare con un’importante Paese e a investire in esso e ci darà la possibilità di allargare la nostra presenza in una regione chiave come quella del Medioriente. Questo è in linea con la nostra strategia di diversificazione del nostro portafoglio esplorativo in bacini con potenziale di idrocarburi liquidi, sempre puntando a mantenere alte quote di partecipazione durante la fase di esplorazione”.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Eni compie una nuova importante scoperta di gas a largo di Cipro

Eni annuncia una importante scoperta di gas con il pozzo Cronos-1, nel Blocco 6, a circa 160 chilometri al largo di Cipro, in una...

ExxonMobil scopre nuove riserve di petrolio

Il quinto progetto nel blocco Stabroek condotto dalla compagnia ExxonMobil, prende di mira i tre grandi giacimenti di Uaru, Mako e Snoek. Il pozzo Snoek-1...

Petrobras conclude la vendita dei giacimenti di Ceará

La compagnia petrolifera statale Petrobras, ha affermato in un comunicato di aver concluso la vendita di tutte le sue partecipazioni nei giacimenti onshore di...

Talos Energy e Pemex lavorano a un piano per sviluppare il campo offshore di Zama

La compagnia petrolifera statunitense Talos Energy ha riferito in un rapporto alla Security Exchange Commission che sta lavorando fianco a fianco con Pemex per...

Pemex aiuterà a spegnere l’incendio del serbatoio di stoccaggio di petrolio a Cuba

Per ordine del Presidente del Messico, il personale specializzato della compagnia Pemex si è recato a Cuba per aiutare a estinguere l'incendio causato venerdì...