martedì, Agosto 3, 2021

L’ENI FORMALIZZA IL SUO INGRESSO NEL MERCATO DELL’OMAN

Must read

Vard Group consegna la prima nave da crociera per destinazioni polari a GNL

Vard Group, compagnia controllata da Fincantieri e uno dei leader mondiali nella progettazione di navi per il mercato offshore, ha annunciato di aver consegnato...

Messico. Moody’s abbassa il rating di Pemex a Ba3

Moody's ha abbassato il rating creditizio di Petróleos Mexicanos (Pemex) da Ba2 a Ba3 con outlook negativo. La decisione si basa sui rischi di...

Turkish Petroleum Corporation avvia la perforazione del pozzo Turkali-4 nel Mar Nero

La Turkish Petroleum Corporation (TPAO) ha recentemente annunciato l’avvio dei lavori di perforazione nel nuovo pozzo Turkali-4, nel Mar Nero. I lavori saranno affidati alla...

Eni – il pozzo Sayulita-1 effettua una nuova scoperta di petrolio nel Golfo del Messico

La campagna esplorativa di Eni in Messico. Continua il successo di Eni in Messico, paese in cui la compagnia, presente sin dal 2006, detiene interessi...

L’Eni si prepara a mettere una bandierina, nel suo già affollato atlante, anche sul Sultanato dell’Oman.

Claudio Descalzi, CEO della corporation italiana, e Isam bin Saud Al Zadjali, Amministratore Delegato di OOC (Oman Oil Company, compagnia petrolifera statale) hanno infatti firmato a Milano – alla presenza del Ministro del Petrolio dell’Oman e Presidente di OOC, Mohammed Al Rumhi, di Ahmed Salim Baomar, Ambasciatore del Sultanato dell’Oman in Italia, e di numerosi top manager delle due società – un Memorandum of Understanding (MoU) per valutare le opportunità di cooperazione nel settore del petrolio e del gas, in tutta la catena del valore.

Soddisfatto Al Zadjali, che ha commentato: “Questo MoU con Eni rappresenta un ulteriore passo di OOC per darsi la mano con un partner internazionale strategico interessato a aree di sviluppo nell’oil&gas. La strategicità di OOC, come compagnia petrolifera di Stato dell’Oman, attira le principali compagnie petrolifere internazionali a investire nel Sultanato”.

Contestualmente alla firma del MoU, Ministero del Petrolio e del Gas del Sultanato dell’Oman ha anche assegnato a Eno e OOC i diritti di esplorazione del blocco 52, un’area di 90mila chilometri quadrati con una profondità d’acqua compresa tra 10 metri e 2.000 metri situata nell’offshore del paese. L’area, assegnata a seguito di una gara internazionale lanciata nell’ottobre 2016, è largamente sottoesplorata con la possibilità di scoperta di idrocarburi liquidi.

“Siamo molto contenti dell’accordo e dell’assegnazione del Blocco 52”, ha dichiarato Descalzi. “Questo permetterà a Eni di iniziare a collaborare con un’importante Paese e a investire in esso e ci darà la possibilità di allargare la nostra presenza in una regione chiave come quella del Medioriente. Questo è in linea con la nostra strategia di diversificazione del nostro portafoglio esplorativo in bacini con potenziale di idrocarburi liquidi, sempre puntando a mantenere alte quote di partecipazione durante la fase di esplorazione”.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Vard Group consegna la prima nave da crociera per destinazioni polari a GNL

Vard Group, compagnia controllata da Fincantieri e uno dei leader mondiali nella progettazione di navi per il mercato offshore, ha annunciato di aver consegnato...

Messico. Moody’s abbassa il rating di Pemex a Ba3

Moody's ha abbassato il rating creditizio di Petróleos Mexicanos (Pemex) da Ba2 a Ba3 con outlook negativo. La decisione si basa sui rischi di...

Turkish Petroleum Corporation avvia la perforazione del pozzo Turkali-4 nel Mar Nero

La Turkish Petroleum Corporation (TPAO) ha recentemente annunciato l’avvio dei lavori di perforazione nel nuovo pozzo Turkali-4, nel Mar Nero. I lavori saranno affidati alla...

Eni – il pozzo Sayulita-1 effettua una nuova scoperta di petrolio nel Golfo del Messico

La campagna esplorativa di Eni in Messico. Continua il successo di Eni in Messico, paese in cui la compagnia, presente sin dal 2006, detiene interessi...

Gazprom – analisti incerti nonostante l’aumento della produzione di gas

I risultati della prima metà dell'anno In seguito al forte rialzo della domanda di gas naturale in Europa, Gazprom ha recentemente dichiarato di aver aumentato...