domenica, Marzo 7, 2021

L’ENI SI AFFIDA A MODEC PER LA FORNITURA DI UNA NUOVA FPSO DESTINATA ALL’OFFSHORE DEL MESSICO

Must read

Snam punta sulla ‘pipeline virtuale’ per metanizzare la Sardegna: bando per la fornitura di navi gasiere

Tramontata l’ipotesi della cosiddetta ‘dorsale sarda’ – il gasdotto che avrebbe dovuto percorrere da nord a sud tutta l’isola trasportando il gas naturale –...

L’OPEC+ orientato a non aumentare (ancora) l’output petrolifero, e il prezzo del barile sale

Il prezzo del barile di petrolio è salito oggi (Brent +1,5% e WTI + 1,7%), sospinto dalla notizia che nel corso del prossimo meeting,...

Baker Hughes e Akastor fondono i rispettivi business a servizio dell’industria offshore

I due gruppi Baker Hughes e Akastor hanno annunciato di aver raggiunto un accordo per integrare i rispettivi business nel settore delle perforazioni offshore. In...

Dal 2022 Total potrà rifornire di GNL le navi nel porto di Singapore

La Port Authority di Singapore ha annunciato di aver concesso al gruppo Total una nuova autorizzazione per svolgere le operazioni di bunkeraggio di GNL...

Sarà Modec, azienda giapponese specializzata in questo settore, a fornire e gestire una nuova unità FPSO (Floating Production Storage and Offloading Unit) che l’Eni installerà al largo delle coste del Messico e che inizierà a produrre petrolio a partire dal 2021.

E’ stata la stessa Modec a rendere noto – con una nota ufficiale – di aver firmato (lo scorso 3 ottobre) con Eni Mexico, controllata al 100% della corporation italiana, una Lettera d’Intenti (LOI) per la fornitura, il noleggio e la gestione di una FPSO, con un contratto che durerà 15 anni e potrà essere rinnovato annualmente per altri 5 anni. Eni disporrà inoltre di un’opzione per l’acquisto del mezzo.

Il ‘cane a sei zampe’ utilizzerà questa nuova unità galleggiante per lo sfruttamento dell’Offshore Area 1, che si trova a circa 10 Km al largo delle coste del Messico, in acque profonde 32 metri, di cui Eni Mexico è operatore con il 100% delle quote. Attualmente il progetto dell’Area 1 è nella fase di pre-sviluppo.

Modec, che vanta una lunga esperienza in questo ambito avendo fornito 46 FPSO in tutto il mondo, 5 delle quali attive nel Golfo del Messico, sarà responsabile per l’ingegneria, l’approvvigionamento, la costruzione, la movimentazione, l’installazione e la gestione operativa della nuova unità dell’Eni, incluso il processo di allestimento del topside e la fornitura dei sistemi di gestione navale, mentre. Sofec, una società del gruppo Modec, progetterà e fornirà il sistema di ancoraggio dell’impianto.

La FPSO avrà una capacità produttiva di 90.000 barili di greggio al giorno e 2,1 milioni di metri cubi di gas al giorno, con una capacità di stoccaggio di 900.000 barili di petrolio.

“Siamo molto onorati e fieri di essere stati scelti per fornire e gestire una nuova FPSO per conto di Eni Mexico” ha commentato Toshiro Miyazaki, President e CEO of Modec.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Snam punta sulla ‘pipeline virtuale’ per metanizzare la Sardegna: bando per la fornitura di navi gasiere

Tramontata l’ipotesi della cosiddetta ‘dorsale sarda’ – il gasdotto che avrebbe dovuto percorrere da nord a sud tutta l’isola trasportando il gas naturale –...

L’OPEC+ orientato a non aumentare (ancora) l’output petrolifero, e il prezzo del barile sale

Il prezzo del barile di petrolio è salito oggi (Brent +1,5% e WTI + 1,7%), sospinto dalla notizia che nel corso del prossimo meeting,...

Baker Hughes e Akastor fondono i rispettivi business a servizio dell’industria offshore

I due gruppi Baker Hughes e Akastor hanno annunciato di aver raggiunto un accordo per integrare i rispettivi business nel settore delle perforazioni offshore. In...

Dal 2022 Total potrà rifornire di GNL le navi nel porto di Singapore

La Port Authority di Singapore ha annunciato di aver concesso al gruppo Total una nuova autorizzazione per svolgere le operazioni di bunkeraggio di GNL...

Saipem: rosso di oltre 1 miliardo nel 2020, ma l’azienda conferma l’impegno nella transizione energetica

La pandemia di coronavirus ha pesato in misura considerevole sui conti di Saipem, che ha chiuso il 2020 con un rosso superiore al miliardo...