martedì, Maggio 17, 2022

L’ITALIA TRA I PRIMI 5 IMPORTATORI AL MONDO DI GNL PROVENIENTE DAGLI USA

Must read

Eni al primo posto tra le aziende internazionali del settore Oil&Gas

Eni si conferma al primo posto tra le società Oil&Gas internazionali nella classifica del think tank finanziario indipendente Carbon Tracker Initiative che confronta i...

Air Liquide e Lhoist collaborano per ridurre le emissioni di CO2 nell’industria della calce in Francia

Air Liquide ha siglato un Memorandum of Understanding con Lhoist, leader internazionale nel campo minerario, per decarbonizzare l’impianto produttivo di calce di Réty (Francia)...

L’acciaio Oil & Gas di Scandiuzzi sceglie le rough terrain di Terex

Scandiuzzi Steel Constructions, azienda con oltre 50 anni di esperienza nella fornitura di soluzioni ingegneristiche e attrezzature per le costruzioni e l’industria dell’Oil &...

Paolo Gallo (Italgas): “Il piano RePower Eu accelera la transizione ecologica, una sfida enorme per noi distributori”

Paolo Gallo, a.d. Italgas, è intervenuto in merito al programma europeo RePower Eu, ovvero il piano con cui ci si allontanerebbe dalla dipendenza dal...

La produzione di gas naturale deli Stati Uniti continua a crescere, e tra i principali compratori del GNL americano c’è anche l’Italia, che si attesta nella top-5 dei buyers internazionali.

A certificare il costante incremento dell’output a stelle e strisce è la EIA (U.S. Energy Information Administration), secondo cui durante il mese di agosto gli USA hanno toccato il loro record di produzione mensile, con una media di 91 miliardi di piedi cubi al giorno, ed anche il primato giornaliero, raggiunto il 19 agosto 2019 con 92,8 miliardi di piedi cubi.

Tra agosto 2018 e agosto 2019, sempre secondo la EIA, la produzione giornaliera è aumentata dell’8% (+ 7,1 miliardi di piedi cubi al giorno) e il trend positivo dovrebbe continuare anche nei prossimi mesi: l’ente americano nel suo ultimo Short-Term Energy Outlook stima infatti che, tra settembre e dicembre 2019, la produzione si attesterà in media su livelli giornalieri pari a 93,4 miliardi di piedi cubi.

Della quota di gas naturale destinata all’export sotto forma di GNL, il 59,5% del totale lo scorso luglio – secondo il Dipartimento dell’Energia americano – è stato acquistato da soli 5 Paesi, tra cui c’è anche il nostro.

Al vertice la Corea del Sud, con 32,7 miliardi di piedi cubi di GNL importati dagli USA lo scorso luglio, seguita dal vicino Messico con 24,2 miliardi di piedi cubi. Il Giappone chiude il podio con 21,2 miliardi di piedi cubi, mentre al quarto posto si trova l’Argentina con 13,1 miliardi di piedi cubi.

Infine, a chiudere la top-5 dei principali importatori mondiali di gas naturale liquefatto di origine americana, c’è l’Italia, che a luglio 2019 ha importato dagli States 10 miliardi di piedi cubi di gas naturale liquefatto.

 

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Eni al primo posto tra le aziende internazionali del settore Oil&Gas

Eni si conferma al primo posto tra le società Oil&Gas internazionali nella classifica del think tank finanziario indipendente Carbon Tracker Initiative che confronta i...

Air Liquide e Lhoist collaborano per ridurre le emissioni di CO2 nell’industria della calce in Francia

Air Liquide ha siglato un Memorandum of Understanding con Lhoist, leader internazionale nel campo minerario, per decarbonizzare l’impianto produttivo di calce di Réty (Francia)...

L’acciaio Oil & Gas di Scandiuzzi sceglie le rough terrain di Terex

Scandiuzzi Steel Constructions, azienda con oltre 50 anni di esperienza nella fornitura di soluzioni ingegneristiche e attrezzature per le costruzioni e l’industria dell’Oil &...

Paolo Gallo (Italgas): “Il piano RePower Eu accelera la transizione ecologica, una sfida enorme per noi distributori”

Paolo Gallo, a.d. Italgas, è intervenuto in merito al programma europeo RePower Eu, ovvero il piano con cui ci si allontanerebbe dalla dipendenza dal...

Eni sigla un accordo in Congo per l’aumento della produzione e fornitura di GNL

Si è conclusa con successo la missione di Eni in Congo. A Brazzaville, l’amministratore delegato Claudio Descalzi ha firmato una lettera d’intenti con il...