lunedì, Maggio 27, 2024

L’Ungheria proroga l’accordo con Gazprom per la fornitura di gas

Must read

Saipem ottiene un nuovo contratto in Angola

In base ad un accordo firmato con Azule Energy Angola, Saipem ha ottenuto un contratto per lo sviluppo del progetto Ndungu Field, che fa...

Fabio Belli è vicepresidente esecutivo e COO di Kerry Project Logistics

Nuovo incarico di assoluto prestigio per Fabio Belli, dopo la conclusione dell’esperienza in Fagioli come CEO della società. L’approdo di oggi è in Kerry Project Logistics...

Scambio di asset tra Equinor e Petoro

Equinor e Petoro, società interamente controllata dal governo norvegese, hanno stipulato un accordo per lo scambio di asset a valore neutro nell'area di Haltenbanken. “Abbiamo...

Rosetti Marino ottiene un contratto FEED da INEOS E&P

L'azienda ravennate Rosetti Marino, che si occupa di fornire servizi di ingegneria e costruzione a vari settori industriali, si è aggiudicata dalla danese INEOS...

Péter Szijjártó, ministro degli esteri ungherese, si è recato in settimana a Mosca per intavolare alcune trattative a proposito del settore energetico.

Szijjártó ha perciò incontrato il vicepremier russo Alexander Novak e l’amministratore delegato della compagnia nucleare statale Rosatom Alexey Likhachev.

L’Ungheria riceve dalla Russia circa l’80% del suo gas, anche a causa della sua posizione geografica priva di sbocchi sul mare. Secondo le parole di Szijjártó, inoltre, anche l’80% del petrolio greggio ricevuto nel 2022 sarebbe stato fornito dai russi.

Viktor Orban ha infatti agito diversamente dai premier dei paesi dell’UE dopo lo scoppio del conflitto russo-ucraino: mentre in Europa Occidentale si è cercata l’autonomia dagli oleodotti russi, l’Ungheria ha ricevuto 4,5 miliardi di metri cubi di gas all’anno, secondo un accordo quindicennale firmato nel 2021. Ciò è stato possibile grazie al gasdotto TurkStream, che consente a Mosca di aggirare l’Ucraina e raggiungere l’Europa Meridionale.

Dopo l’incontro, Gazprom ha comunicato che potrebbe fornire volumi extra contrattuali di gas naturale all’Ungheria nel 2023, applicandovi un pagamento differito.

Il vicepremier russo Novak ha invece assicurato che le forniture di gas sul gasdotto TurkStream arriveranno in Ungheria senza interruzioni, nonostante i lavori di manutenzione che si svolgeranno dal 5 al 12 giugno.

Durante la conferenza stampa, poi, il ministrro ungherese ha dichiarato che la società statale russa di energia nucleare Rosatom ha accettato di modificare un contratto per l’espansione della centrale nucleare di Paks, in Ungheria. Rosatom si occuperà della costruzione di due reattori da 1,2 gigawatt senza gara internazionale.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Saipem ottiene un nuovo contratto in Angola

In base ad un accordo firmato con Azule Energy Angola, Saipem ha ottenuto un contratto per lo sviluppo del progetto Ndungu Field, che fa...

Fabio Belli è vicepresidente esecutivo e COO di Kerry Project Logistics

Nuovo incarico di assoluto prestigio per Fabio Belli, dopo la conclusione dell’esperienza in Fagioli come CEO della società. L’approdo di oggi è in Kerry Project Logistics...

Scambio di asset tra Equinor e Petoro

Equinor e Petoro, società interamente controllata dal governo norvegese, hanno stipulato un accordo per lo scambio di asset a valore neutro nell'area di Haltenbanken. “Abbiamo...

Rosetti Marino ottiene un contratto FEED da INEOS E&P

L'azienda ravennate Rosetti Marino, che si occupa di fornire servizi di ingegneria e costruzione a vari settori industriali, si è aggiudicata dalla danese INEOS...

BP concede una boccata d’aria ai bilanci azeri

BP, colosso petrolifero britannico, ha annunciato di aver avviato la produzione di petrolio e gas nella nuova piattaforma petrolifera costruita nel giacimento Azeri-Chirag-Deepwater Gunashli...