venerdì, Marzo 5, 2021

MAIRE TECNIMONT SOSTIENE LA FORMAZIONE SPECIALIZZATA IN AZERBAIJAN

Must read

L’OPEC+ orientato a non aumentare (ancora) l’output petrolifero, e il prezzo del barile sale

Il prezzo del barile di petrolio è salito oggi (Brent +1,5% e WTI + 1,7%), sospinto dalla notizia che nel corso del prossimo meeting,...

Baker Hughes e Akastor fondono i rispettivi business a servizio dell’industria offshore

I due gruppi Baker Hughes e Akastor hanno annunciato di aver raggiunto un accordo per integrare i rispettivi business nel settore delle perforazioni offshore. In...

Dal 2022 Total potrà rifornire di GNL le navi nel porto di Singapore

La Port Authority di Singapore ha annunciato di aver concesso al gruppo Total una nuova autorizzazione per svolgere le operazioni di bunkeraggio di GNL...

Saipem: rosso di oltre 1 miliardo nel 2020, ma l’azienda conferma l’impegno nella transizione energetica

La pandemia di coronavirus ha pesato in misura considerevole sui conti di Saipem, che ha chiuso il 2020 con un rosso superiore al miliardo...

Formare giovani professionisti locali nei paesi in cui l’azienda opera: è con questo obbiettivo che il gruppo italiano Maire Tecnimont ha sostenuto il primo Development Program in collaborazione con la Baku Higher Oil School, la più importante Università d’Ingegneria dell’Azerbaijan, che offre corsi di insegnamento in numerosi campi del settore dell’energia, tra cui il petrolio, la chimica e le tecnologie di automazione.

Il programma, riservato ai tre migliori studenti della scuola, si è appena concluso con la consegna dei diplomi svoltasi a Baku, alla presenza di Elmar Gasimov, Rettore della Baku Higher Oil School e di Fabrizio Di Amato e Pierroberto Folgiero, rispettivamente Chairman e Amministratore Delegato del Gruppo Maire Tecnimont.

Il Development Program ha permesso agli studenti di seguire un percorso di crescita e formazione basato sulle competenze distintive di Maire Tecnimont, lavorando per sei mesi sia negli uffici del gruppo a Baku, sia nei cantieri dei progetti a Sumgayit. Hanno così potuto sviluppare non soltanto le loro competenze tecniche, ma anche capacità di leadership, comunicazione, capacità decisionali e di problem solving, migliorando al contempo la predisposizione al lavoro di squadra. Gli studenti hanno avuto inoltre la possibilità di lavorare sul campo, condividendo la vita di cantiere con il team e supportando i tutor nelle attività lavorative di ogni giorno.

“Si tratta del primo passo insieme e per questo voglio ringraziare la scuola per la preziosa collaborazione e i grandi sforzi profusi” ha commentato Fabrizio Di Amato, Chairman del Gruppo Maire Tecnimont. “Una delle nostre priorità è creare relazioni fruttuose di lungo periodo con i nostri Paesi partner, e crediamo sia fondamentale investire su giovani talenti. Se punti sulla formazione e sul trasferimento di know-how, sei sulla buona strada per creare valore nel lungo periodo”.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

L’OPEC+ orientato a non aumentare (ancora) l’output petrolifero, e il prezzo del barile sale

Il prezzo del barile di petrolio è salito oggi (Brent +1,5% e WTI + 1,7%), sospinto dalla notizia che nel corso del prossimo meeting,...

Baker Hughes e Akastor fondono i rispettivi business a servizio dell’industria offshore

I due gruppi Baker Hughes e Akastor hanno annunciato di aver raggiunto un accordo per integrare i rispettivi business nel settore delle perforazioni offshore. In...

Dal 2022 Total potrà rifornire di GNL le navi nel porto di Singapore

La Port Authority di Singapore ha annunciato di aver concesso al gruppo Total una nuova autorizzazione per svolgere le operazioni di bunkeraggio di GNL...

Saipem: rosso di oltre 1 miliardo nel 2020, ma l’azienda conferma l’impegno nella transizione energetica

La pandemia di coronavirus ha pesato in misura considerevole sui conti di Saipem, che ha chiuso il 2020 con un rosso superiore al miliardo...

Al via dal prossimo anno il servizio small scale della FSRU Toscana di OLT Offshore

La FSRU Toscana avvierà le operazioni di small scale GNL a gennaio 2022, mentre già nei prossimi mesi lancerà un sondaggio di mercato e...