giovedì, Febbraio 25, 2021

NAPOLI SI CANDIDA A CAPITALE DEL GNL

Must read

Saipem: rosso di oltre 1 miliardo nel 2020, ma l’azienda conferma l’impegno nella transizione energetica

La pandemia di coronavirus ha pesato in misura considerevole sui conti di Saipem, che ha chiuso il 2020 con un rosso superiore al miliardo...

Al via dal prossimo anno il servizio small scale della FSRU Toscana di OLT Offshore

La FSRU Toscana avvierà le operazioni di small scale GNL a gennaio 2022, mentre già nei prossimi mesi lancerà un sondaggio di mercato e...

Nuove date per l’OMC 2021, che si svolgerà a Ravenna dal 28 al 30 settembre

La 15esima edizione della fiera OMC (Offshore Mediterranean Conference) di Ravenna non si svolgerà a maggio, come inizialmente previsto, ma dal 28 al 30...

Shell lancia anche in Italia la sua gamma di lubrificanti ‘carbon neutral’

Shell ha annunciato oggi il lancio della gamma di lubrificanti Carbon Neutral, ovvero a impatto zero di CO2e, disponibile in Italia e nei principali...

Napoli ha deciso di puntare sul GNL come carburante navale e di ritagliarsi un ruolo di primo piano nel settore, come testimonia la presenza nella città partenopea di Conferenza GNL, evento internazionale che si terrà al Palazzo dei Congressi della Mostra D’Oltremare il 10 e 11 maggio prossimi.

E d’altra parte è arrivato a confermare questa nuova vocazione dello scalo il recente annuncio di Pietro Spirito, Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centrale, che ha reso noto come entro fine anno l’authority dei porti di Napoli e Salerno richiederà manifestazioni d’interesse per realizzare un deposito costiero che garantisca il servizio di rifornimento di GNL alle navi che faranno scalo nel porto di Napoli.

Una notizia importanza, sottolineata con una nota dagli stessi organizzatori della Conferenza GNL, evento itinerante nato nel 2012 che nell’edizione di quest’anno analizzerà le recenti dinamiche del mercato grazie anche al contributo di Greek Energy Forum, think tank internazionale sull’energia e della statunitense LNG Allies, associazione delle compagnie esportatrici di GNL dagli USA, mentre un focus sulla situazione asiatica sarà fornito dall’Università di Shanghai.

Particolare attenzione verrà poi riservata alle tematiche ambientali grazie a contributi di rappresentanti dell’Organizzazione Marittima Mondiale (IMO) e della Commissione Europea, oltre che del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, che patrocina l’evento insieme al Ministero degli Esteri.

 

 

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Saipem: rosso di oltre 1 miliardo nel 2020, ma l’azienda conferma l’impegno nella transizione energetica

La pandemia di coronavirus ha pesato in misura considerevole sui conti di Saipem, che ha chiuso il 2020 con un rosso superiore al miliardo...

Al via dal prossimo anno il servizio small scale della FSRU Toscana di OLT Offshore

La FSRU Toscana avvierà le operazioni di small scale GNL a gennaio 2022, mentre già nei prossimi mesi lancerà un sondaggio di mercato e...

Nuove date per l’OMC 2021, che si svolgerà a Ravenna dal 28 al 30 settembre

La 15esima edizione della fiera OMC (Offshore Mediterranean Conference) di Ravenna non si svolgerà a maggio, come inizialmente previsto, ma dal 28 al 30...

Shell lancia anche in Italia la sua gamma di lubrificanti ‘carbon neutral’

Shell ha annunciato oggi il lancio della gamma di lubrificanti Carbon Neutral, ovvero a impatto zero di CO2e, disponibile in Italia e nei principali...

Saipem ottiene una maxi-commessa per un progetto di gas offshore in Qatar

Saipem ha messo a segno un ‘colpo’ di notevole entità in Qatar, dove ha ottenuto dalla compagnia statale Qatargas un contratto da ben 1,7...