martedì, Luglio 23, 2024

NEXTCHEM si è aggiudicata un contratto per la gassificazione in un impianto USA

Must read

L’importanza della sicurezza informatica e della comunicazione ad essa dedicata

È vero, in questo caso non si è trattato di un attacco di sicurezza informatica. Ma il “piccolo” incidente di percorso capitato a Crowdstrike, una delle più...

Chevron accelera lo sviluppo sfruttando le nuove tecnologie

"Le nuove tecnologie possono fare la differenza nel campo dello sviluppo energetico offshore", dichiara Matt Johnson, specialista nello sviluppo dei giacimenti e nell'ottimizzazione del...

Saipem si aggiudica i lavori per il gasdotto GreenStream

La società energetica Saipem si è aggiudicata un contratto per la sorveglianza e i servizi di intervento sottomarino per il gasdotto GreenStream, che collega...

TotalEnergies vende la sua quota in SPDC JV

TotalEnergies EP Nigeria, controllata africana della multinazionale francese, ha annunciato di aver raggiunto un accordo di compravendita con Chappal Energies - azienda energetica con...

NEXTCHEM, il ramo di Maire Tecnimont legato alla transizione energetica, fornirà la propria tecnologia di gassificazione NX Circular a DG Fuels Louisiana, da cui si è aggiudicata un contratto di licenza per una fabbrica in costruzione nello Stato americano.

L’impianto statunitense servirà a produrre Sustainable Aviation Fuel (SAF), carburante dedicato all’aviazione derivato da biomasse residuali e rifiuti urbani.

Il ruolo di Nextchem, che agirà tramite la sua controllata MyRechemical, sarà quello di fornire le tecnologie e le apparecchiature per la gassificazione e il trattamento del gas derivato dalla lavorazione della canna da zucchero, che rappresenta il primo stadio per la produzione di SAF.

Leggi anche: Shell investe nella cattura del carbonio in Canada

L’impianto, che dovrebbe entrare in funzione nel 2028, sarà in grado di produrre 450 milioni di litri all’anno di combustibile, diventando così una delle iniziative più importanti del globo.

SAF rispetterà i requisiti imposti dal Governo degli Stati Uniti tramite il Dipartimento dell’Energia per la decarbonizzazione del trasporto aereo, oltre a rispettare la volontà del Carbon Offsetting and Reduction Scheme for International Aviation, organo istituito dall’Aviazione Civile, per abbattere le emissioni di CO2 delle compagnie aeree.

Questo importante riconoscimento conferma l’affidabilità delle nostre tecnologie e il ruolo di MAIRE come attore chiave per consentire la decarbonizzazione dell’industria attraverso soluzioni circolari in un mercato strategico come quello degli Stati Uniti, e a livello globale“, ha commentato Alessandro Bernini, CEO di Maire.

OilGasNews.it vi invita alla quarta edizione del PGE – Pipeline&Gas Expo, in programma a Piacenza nel 2026

Latest article

L’importanza della sicurezza informatica e della comunicazione ad essa dedicata

È vero, in questo caso non si è trattato di un attacco di sicurezza informatica. Ma il “piccolo” incidente di percorso capitato a Crowdstrike, una delle più...

Chevron accelera lo sviluppo sfruttando le nuove tecnologie

"Le nuove tecnologie possono fare la differenza nel campo dello sviluppo energetico offshore", dichiara Matt Johnson, specialista nello sviluppo dei giacimenti e nell'ottimizzazione del...

Saipem si aggiudica i lavori per il gasdotto GreenStream

La società energetica Saipem si è aggiudicata un contratto per la sorveglianza e i servizi di intervento sottomarino per il gasdotto GreenStream, che collega...

TotalEnergies vende la sua quota in SPDC JV

TotalEnergies EP Nigeria, controllata africana della multinazionale francese, ha annunciato di aver raggiunto un accordo di compravendita con Chappal Energies - azienda energetica con...

Scoperto un giacimento di petrolio immenso in Kuwait

La compagnia petrolifera Kuwait Oil Company, dell'omonimo paese emirato, ha annunciato la scoperta di un giacimento incredibilmente vasto nell'offshore al largo dell'Isola Failaka. Stando...