lunedì, Luglio 22, 2024

Shell investe nella cattura del carbonio in Canada

Must read

L’importanza della sicurezza informatica e della comunicazione ad essa dedicata

È vero, in questo caso non si è trattato di un attacco di sicurezza informatica. Ma il “piccolo” incidente di percorso capitato a Crowdstrike, una delle più...

Chevron accelera lo sviluppo sfruttando le nuove tecnologie

"Le nuove tecnologie possono fare la differenza nel campo dello sviluppo energetico offshore", dichiara Matt Johnson, specialista nello sviluppo dei giacimenti e nell'ottimizzazione del...

Saipem si aggiudica i lavori per il gasdotto GreenStream

La società energetica Saipem si è aggiudicata un contratto per la sorveglianza e i servizi di intervento sottomarino per il gasdotto GreenStream, che collega...

TotalEnergies vende la sua quota in SPDC JV

TotalEnergies EP Nigeria, controllata africana della multinazionale francese, ha annunciato di aver raggiunto un accordo di compravendita con Chappal Energies - azienda energetica con...

Shell plc, tramite la sua controllata Shell Canada Products, ha annunciato la decisione di voler investire nella raccolta e nello stoccaggio dell’anidride carbonica con Polaris, uno stabilimento locato presso lo Shell Energy and Chemicals Park in Alberta, Canada, in grado di catturare circa 650.000 tonnellate di CO2 all’anno.

Polaris è di proprietà di Shell al 100% e potrà ridurre le emissioni dirette (Scope 1) di anidride carbonica, immagazzinandone fino al 40%.

Leggi anche: Equinor svilupperà due impianti di stoccaggio di CO2 nel Mare del Nord

Per stoccare, poi, la CO2 catturata dallo Shell Energy and Chemicals Park, Shell ha annunciato che questa sarà inviata, tramite una condotta di 22 chilometri, all’Atlas Carbon Storage Hub, impianto di cui la società della conchiglia è proprietaria al 50% insieme ad ATCO EnPower.

Huibert Vigeveno, Direttore delle soluzioni Downstream, Rinnovabili ed Energetiche di Shell, ha commentato: “La cattura e lo stoccaggio del carbonio è una tecnologia chiave per raggiungere gli obiettivi climatici dell’Accordo di Parigi. I progetti Polaris e Atlas rappresentano passi importanti nella riduzione delle emissioni delle nostre attività“.

OilGasNews.it vi invita alla quarta edizione del PGE – Pipeline&Gas Expo, in programma a Piacenza nel 2026

Latest article

L’importanza della sicurezza informatica e della comunicazione ad essa dedicata

È vero, in questo caso non si è trattato di un attacco di sicurezza informatica. Ma il “piccolo” incidente di percorso capitato a Crowdstrike, una delle più...

Chevron accelera lo sviluppo sfruttando le nuove tecnologie

"Le nuove tecnologie possono fare la differenza nel campo dello sviluppo energetico offshore", dichiara Matt Johnson, specialista nello sviluppo dei giacimenti e nell'ottimizzazione del...

Saipem si aggiudica i lavori per il gasdotto GreenStream

La società energetica Saipem si è aggiudicata un contratto per la sorveglianza e i servizi di intervento sottomarino per il gasdotto GreenStream, che collega...

TotalEnergies vende la sua quota in SPDC JV

TotalEnergies EP Nigeria, controllata africana della multinazionale francese, ha annunciato di aver raggiunto un accordo di compravendita con Chappal Energies - azienda energetica con...

Scoperto un giacimento di petrolio immenso in Kuwait

La compagnia petrolifera Kuwait Oil Company, dell'omonimo paese emirato, ha annunciato la scoperta di un giacimento incredibilmente vasto nell'offshore al largo dell'Isola Failaka. Stando...