venerdì, Maggio 20, 2022

PEMEX CONFERMA IL BUDGET DI INVESTIMENTI PER IL 2021

Must read

Eni al primo posto tra le aziende internazionali del settore Oil&Gas

Eni si conferma al primo posto tra le società Oil&Gas internazionali nella classifica del think tank finanziario indipendente Carbon Tracker Initiative che confronta i...

Air Liquide e Lhoist collaborano per ridurre le emissioni di CO2 nell’industria della calce in Francia

Air Liquide ha siglato un Memorandum of Understanding con Lhoist, leader internazionale nel campo minerario, per decarbonizzare l’impianto produttivo di calce di Réty (Francia)...

L’acciaio Oil & Gas di Scandiuzzi sceglie le rough terrain di Terex

Scandiuzzi Steel Constructions, azienda con oltre 50 anni di esperienza nella fornitura di soluzioni ingegneristiche e attrezzature per le costruzioni e l’industria dell’Oil &...

Paolo Gallo (Italgas): “Il piano RePower Eu accelera la transizione ecologica, una sfida enorme per noi distributori”

Paolo Gallo, a.d. Italgas, è intervenuto in merito al programma europeo RePower Eu, ovvero il piano con cui ci si allontanerebbe dalla dipendenza dal...

Sebbene il consiglio di amministrazione di Pemex abbia confermato che per il prossimo anno l’azienda stanzierà il medesimo volume di investimenti del 2020, questo significa che dovrà affrontare una grande sfida per raggiungere l’obiettivo di produzione di petrolio programmata.

Il Ministero delle Finanze ha proposto un budget di 14.000 milioni di dollari, di cui il 95% si concentrerà nell’esplorazione e produzione.

Nel 2020, la società di produzione statale aveva programmato 14.200 milioni di dollari, valore che è stato poi modificato leggermente a causa del calo del prezzo del petrolio messicano e dall’effetto della pandemia. La conseguenza ha comportato infatti un taglio del 15% nella Divisione Pemex Exploración y Producción, un budget che alla fine non è stato sufficiente per mantenere l’obiettivo produttivo della compagnia messicana.

In generale i principali progetti di esplorazione e produzione programmati per il prossimo anno sono: Ku Maloob Zaap (2.400 milioni di dollari), Ixachi (1.400 milioni di dollari), l’esplorazione di nuovi giacimenti (1.000 milioni) e Cantarell (800 milioni di dollari).

Mentre alla Divisione Pemex Industrial Transformation è stato assegnato un budget di 520 milioni e per la parte logistica sono destinati 525 milioni di dollari, seguita da quella dedicata agli impianti per la produzione di fertilizzanti con 20 milioni di dollari.

Inoltre, per le attività legate alla trasformazione industriale, Pemex ha previsto uno stanziamento di 550 milioni di dollari, che serviranno alla modernizzazione delle sei raffinerie che compongono l’SNR, essendo quest’ultima una priorità molto importante dell’azienda.

L’obiettivo di produzione di petrolio per quest’anno è stata fissata a 1,85 milioni di barili al giorno, ad un prezzo medio stimato di 42,1 dollari al barile.

Questa proiezione utilizza una inflazione annua del 3% per la fine del 2021 e un tasso di cambio del dollaro a 22,1 pesos

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Eni al primo posto tra le aziende internazionali del settore Oil&Gas

Eni si conferma al primo posto tra le società Oil&Gas internazionali nella classifica del think tank finanziario indipendente Carbon Tracker Initiative che confronta i...

Air Liquide e Lhoist collaborano per ridurre le emissioni di CO2 nell’industria della calce in Francia

Air Liquide ha siglato un Memorandum of Understanding con Lhoist, leader internazionale nel campo minerario, per decarbonizzare l’impianto produttivo di calce di Réty (Francia)...

L’acciaio Oil & Gas di Scandiuzzi sceglie le rough terrain di Terex

Scandiuzzi Steel Constructions, azienda con oltre 50 anni di esperienza nella fornitura di soluzioni ingegneristiche e attrezzature per le costruzioni e l’industria dell’Oil &...

Paolo Gallo (Italgas): “Il piano RePower Eu accelera la transizione ecologica, una sfida enorme per noi distributori”

Paolo Gallo, a.d. Italgas, è intervenuto in merito al programma europeo RePower Eu, ovvero il piano con cui ci si allontanerebbe dalla dipendenza dal...

Eni sigla un accordo in Congo per l’aumento della produzione e fornitura di GNL

Si è conclusa con successo la missione di Eni in Congo. A Brazzaville, l’amministratore delegato Claudio Descalzi ha firmato una lettera d’intenti con il...