martedì, Maggio 17, 2022

REPSOL RIDUCE L’ESPOSIZIONE NELL’OIL&GAS PER CONCENTRARE RISORSE SULLE RINNOVABILI

Must read

Eni al primo posto tra le aziende internazionali del settore Oil&Gas

Eni si conferma al primo posto tra le società Oil&Gas internazionali nella classifica del think tank finanziario indipendente Carbon Tracker Initiative che confronta i...

Air Liquide e Lhoist collaborano per ridurre le emissioni di CO2 nell’industria della calce in Francia

Air Liquide ha siglato un Memorandum of Understanding con Lhoist, leader internazionale nel campo minerario, per decarbonizzare l’impianto produttivo di calce di Réty (Francia)...

L’acciaio Oil & Gas di Scandiuzzi sceglie le rough terrain di Terex

Scandiuzzi Steel Constructions, azienda con oltre 50 anni di esperienza nella fornitura di soluzioni ingegneristiche e attrezzature per le costruzioni e l’industria dell’Oil &...

Paolo Gallo (Italgas): “Il piano RePower Eu accelera la transizione ecologica, una sfida enorme per noi distributori”

Paolo Gallo, a.d. Italgas, è intervenuto in merito al programma europeo RePower Eu, ovvero il piano con cui ci si allontanerebbe dalla dipendenza dal...

La corporation energetica spagnola Repsol ha deciso di ridurre drasticamente la sue attività di ricerca di nuove risorse di idrocarburi per concentrarsi sullo sviluppo delle energie rinnovabili nel prossimo decennio.

L’azienda, la prima ad aver fissato il target di zero emissioni lo scorso anno, ha deciso di concentrare le proprie attività oil&gas su un minor numero di progetti ad alto valore aggiunto, riducendo di conseguenza il dividendo previsto per il 2021 e il 2023, contando poi di recuperare una maggiore remunerazione per gli azionisti a partire dal 2023.

A dicembre scorso Repsol aveva deciso di svalutare i suoi asset petroliferi di 4,8 miliardi di euro e di impegnarsi per azzerare le emissioni di gas serra delle proprie attività entro il 2050. Parallelamente era stato deciso di ridurre le risorse destinate ai progetti oil&gas e di impiegare la liquidità in un piano di espansione delle propria capacità di produzione di eolico e solare dagli attuali 2,95 Gw fino a 15 GW.

Nel nuovo piano strategico questo percorso è stato confermato e, secondo gli analisti di Bloomberg, riuscirà a sostenersi economicamente con un prezzo del barile di Brent di almeno 50 dollari.

Nell’ambito della nuova strategia è previsto anche lo sviluppo della produzione di idrogeno verde, analogamente a quanto stanno facendo altre major energetiche internazionali: Repsol intende infatti allinearsi alla ‘vision’ del Governo di Madrid che punta a rendere la Spagna un hub globale dell’H2 rinnovabile, e prevede di installare una capacità di 1,2 GW entro il 2030.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Eni al primo posto tra le aziende internazionali del settore Oil&Gas

Eni si conferma al primo posto tra le società Oil&Gas internazionali nella classifica del think tank finanziario indipendente Carbon Tracker Initiative che confronta i...

Air Liquide e Lhoist collaborano per ridurre le emissioni di CO2 nell’industria della calce in Francia

Air Liquide ha siglato un Memorandum of Understanding con Lhoist, leader internazionale nel campo minerario, per decarbonizzare l’impianto produttivo di calce di Réty (Francia)...

L’acciaio Oil & Gas di Scandiuzzi sceglie le rough terrain di Terex

Scandiuzzi Steel Constructions, azienda con oltre 50 anni di esperienza nella fornitura di soluzioni ingegneristiche e attrezzature per le costruzioni e l’industria dell’Oil &...

Paolo Gallo (Italgas): “Il piano RePower Eu accelera la transizione ecologica, una sfida enorme per noi distributori”

Paolo Gallo, a.d. Italgas, è intervenuto in merito al programma europeo RePower Eu, ovvero il piano con cui ci si allontanerebbe dalla dipendenza dal...

Eni sigla un accordo in Congo per l’aumento della produzione e fornitura di GNL

Si è conclusa con successo la missione di Eni in Congo. A Brazzaville, l’amministratore delegato Claudio Descalzi ha firmato una lettera d’intenti con il...