mercoledì, Aprile 21, 2021

SACE PORTA IN MISSIONE IN KUWAIT LE AZIENDE ITALIANE DELLA FILIERA OIL&GAS

Must read

L’Eni studia uno spin-off del business oil&gas in West Africa e Medio Oriente

L’Eni starebbe pensando ad uno spin-off di tutto il business oil&gas di West Africa e Medio Oriente, con l’obbiettivo di raccogliere risorse con cui...

Total rivede i suoi piani per il Sudafrica: stop a nuove esplorazioni e focus sui giacimenti già scoperti

Total ha deciso di rivedere completamente i suoi piani di investimento in Sudafrica, concentrando tempo e risorse nello sfruttamento di due giacimenti recentemente scoperti...

L’Eni ottiene una nuova concessione onshore nell’emirato di Ras Al Khaimah

L’Eni ha ulteriormente rafforzato la sua presenza negli Emirati Arabi con una nuova concessione ‘terrestre’. Il gruppo italiano, tramite la controllata locale Eni RAK, ha...

Petrobras cerca operatori internazionali per assegnare la gestione del terminal di rigassificazione Bahia LNG

Procede il processo avviato dalla corporation petrolifera statale brasiliana Petrobras per affidare la gestione del terminal di rigassificazione offshore Bahia LNG. La procedura, partita nella...

Le aziende italiane della filiera oil&gas sono partite oggi alla volta del Kuwait, per andare a caccia di clienti nell’ambito di una missione di business matching organizzata da SACE SIMEST (Gruppo CDP) in collaborazione con ICE-Agenzia e l’Ambasciata italiana.

I rappresentanti delle società italiane specializzate nei servizi all’industria energetica, tramite un fitto programma di incontri, si confronteranno con i Procurement Team delle principali filiali della Kuwait Petroleum Corporation e con più di 25 altri potenziali partner locali, e saranno anche coinvolte in seminari su aspetti legali e normativi fondamentali per intrattenere rapporti commerciali nel Paese arabo.

Questa nuova iniziativa di SACE fa seguito alla recente operazione realizzata nell’ambito della “Push Strategy”: per sostenere l’assegnazione di forniture ad aziende italiane, la nostra agenzia di credito all’export ha garantito alla Kuwait National Petroleum Corporation (gruppo KPC) una linea di credito da 625 milioni, subordinata proprio all’organizzazione di incontri con finalità di business matching riservati ad imprese italiane.

L’elevato numero di adesioni – ricorda SACE nella sua nota – è stato reso possibile anche dalla collaborazione di SACE con SupplHI, piattaforma digitale sviluppata per facilitare l’incontro tra offerta e domanda, connettendo fornitori e buyers, di diversi comparti industriali.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

L’Eni studia uno spin-off del business oil&gas in West Africa e Medio Oriente

L’Eni starebbe pensando ad uno spin-off di tutto il business oil&gas di West Africa e Medio Oriente, con l’obbiettivo di raccogliere risorse con cui...

Total rivede i suoi piani per il Sudafrica: stop a nuove esplorazioni e focus sui giacimenti già scoperti

Total ha deciso di rivedere completamente i suoi piani di investimento in Sudafrica, concentrando tempo e risorse nello sfruttamento di due giacimenti recentemente scoperti...

L’Eni ottiene una nuova concessione onshore nell’emirato di Ras Al Khaimah

L’Eni ha ulteriormente rafforzato la sua presenza negli Emirati Arabi con una nuova concessione ‘terrestre’. Il gruppo italiano, tramite la controllata locale Eni RAK, ha...

Petrobras cerca operatori internazionali per assegnare la gestione del terminal di rigassificazione Bahia LNG

Procede il processo avviato dalla corporation petrolifera statale brasiliana Petrobras per affidare la gestione del terminal di rigassificazione offshore Bahia LNG. La procedura, partita nella...

PAROLE DI SCIENZA (a cura di Roberto Vacca) Il degrado culturale corrompe il nostro pensare

Se eri considerato una persona colta vari decenni fa , e anche se hai provato ad aggiornarti, ti senti come lo scemo del villaggio...