sabato, Maggio 15, 2021

SAFFRON ENERGY AVVIA L’ESTRAZIOE DI GAS ONSHORE A BEZZECCA, VICNO MILANO

Must read

Petrobras firma il contratto per la costruzione della settima unità di Búzios

Petrobras ha firmato un contratto con la società Keppel Shipyard Limited per la costruzione della piattaforma P-78, la settima unità che si installerá nel...

Oxy perde 346 milioni di dollari nel primo trimestre

Occidental Petroleum, una delle compagnie Upstream più importanti degli Stati Uniti, ha dichiarato una perdita di 346 milioni di dollari nel primo trimestre 2021. I...

IEA: le scorte di petrolio tornano a livelli più normali

Dopo quasi un anno di forte limitazione dell'offerta da parte dei paesi dell'OPEC e dei suoi alleati, le scorte petrolifere mondiali che si sono...

Shell fa una grande scoperta di petrolio nel Golfo del Messico

Con la perforazione del pozzo Leopard, Shell ha trovato un giacimento di petrolio con uno spessore di oltre 183 metri, in questo momento gli...

Saffron Energy, società inglese quotata sul listino AIM della Borsa di Londra, parte del gruppo australiano PO Valley (che ne controlla il 65%), ha ricevuto lo scorso 11 aprile il via libera definitivo dall’ Ufficio nazionale minerario per gli idrocarburi e le georisorse (UNMIG) del Ministero dello Sviluppo Economico, per la produzione di gas nel giacimento Bezzecca, in Lombardia.

Bezzecca è situato a est di Milano, in un’area in cui PO Valley è già operativa tramite le sue due controllate Saffron Energy e Nortshun Italia Spa: la produzione – spiega l’azienda in una nota inviata alla London Stock Exchange, inizierà già nei prossimi giorni. Il gas estratto giungerà, tramite una pipeline di 7 Km recentemente posata, all’impianto di Vitalba (a Nord di Milano), dove verrà lavorato per poi essere immesso direttamente nella rete nazionale.

Il CEO di Saffron Energy Michael Masterman ha commentato: “Siamo molto soddisfatti di poter annunciare il first gas di Bezzecca, che rappresenta un punto di svolta fondamentale dal punto di vista finanziario e operativo per Saffron, a neanche due mesi dalla sua IPO, avvenuta a Londra il 24 febbraio scorso”.

La stessa Saffron detiene i diritti su un giacimento già in produzione a Silaro (Bologna), e sta portando avanti una procedura di autorizzazione per Sant’Alberto (anch’esso nei pressi di Bologna), mentre la capogruppo PO Valley ha recentemente ottenuto un’autorizzazione per la ricerca di petrolio a Torre del Moro, sempre nel bolognese. Inoltre il gruppo australiano dovrebbe avviare a breve, già entro il 2017, la produzione nel giacimento offshore di gas Teodorico, nel Mar Adriatico.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Petrobras firma il contratto per la costruzione della settima unità di Búzios

Petrobras ha firmato un contratto con la società Keppel Shipyard Limited per la costruzione della piattaforma P-78, la settima unità che si installerá nel...

Oxy perde 346 milioni di dollari nel primo trimestre

Occidental Petroleum, una delle compagnie Upstream più importanti degli Stati Uniti, ha dichiarato una perdita di 346 milioni di dollari nel primo trimestre 2021. I...

IEA: le scorte di petrolio tornano a livelli più normali

Dopo quasi un anno di forte limitazione dell'offerta da parte dei paesi dell'OPEC e dei suoi alleati, le scorte petrolifere mondiali che si sono...

Shell fa una grande scoperta di petrolio nel Golfo del Messico

Con la perforazione del pozzo Leopard, Shell ha trovato un giacimento di petrolio con uno spessore di oltre 183 metri, in questo momento gli...

Il Suriname riceve offerte per meno del 50% delle zone offshore disponibili

Il Suriname ha ricevuto solo 10 offerte delle aree situate nelle acque poco profonde, ricevendo così proposte per 3 degli 8 blocchi che erano...