giovedì, Aprile 22, 2021

SAIPEM: ITALIA CENTRALE NELLE NOSTRE STRATEGIA, SOPRATTUTTO PER IL GAS

Must read

L’Eni studia uno spin-off del business oil&gas in West Africa e Medio Oriente

L’Eni starebbe pensando ad uno spin-off di tutto il business oil&gas di West Africa e Medio Oriente, con l’obbiettivo di raccogliere risorse con cui...

Total rivede i suoi piani per il Sudafrica: stop a nuove esplorazioni e focus sui giacimenti già scoperti

Total ha deciso di rivedere completamente i suoi piani di investimento in Sudafrica, concentrando tempo e risorse nello sfruttamento di due giacimenti recentemente scoperti...

L’Eni ottiene una nuova concessione onshore nell’emirato di Ras Al Khaimah

L’Eni ha ulteriormente rafforzato la sua presenza negli Emirati Arabi con una nuova concessione ‘terrestre’. Il gruppo italiano, tramite la controllata locale Eni RAK, ha...

Petrobras cerca operatori internazionali per assegnare la gestione del terminal di rigassificazione Bahia LNG

Procede il processo avviato dalla corporation petrolifera statale brasiliana Petrobras per affidare la gestione del terminal di rigassificazione offshore Bahia LNG. La procedura, partita nella...

“L’Italia è centrale per Saipem, un player globale che opera in più di 70 Paesi nel mondo, soprattutto per quanto riguarda la filiera del gas che ci ha visto storicamente e più recentemente protagonisti, sia nel 2019 che nell’anno in corso”.

Lo ha dichiarato Maurizio Coratella, COO della Divisione E&C Onshore di Saipem, nel corso dell’evento organizzato da Animp dal titolo “Gli EPC incontrano la filiera – Matchmaking webinar con Saipem”.

“Il nostro Paese, il cui sistema energetico è storicamente dipendente dal gas, può contare – ha proseguito Coratella – sia su una lunga storia di attività sviluppate in quest’ambito sia su una filiera solida, presente sul territorio in grado di fornirci tutte le competenze necessarie per poterci differenziare sul mercato”.

“Un mercato caratterizzato, soprattutto in alcune aree geografiche, da una forte se non addirittura feroce competizione dove l’eccellenza diventa un fattore discriminante di successo e dove le solide partnership con i nostri fornitori ci consentono di raggiungere quegli standard qualitativi che ci permettono di fare la differenza rispetto ai competitor e di continuare a crescere nel mondo” ha concluso il manager di Saipem.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

L’Eni studia uno spin-off del business oil&gas in West Africa e Medio Oriente

L’Eni starebbe pensando ad uno spin-off di tutto il business oil&gas di West Africa e Medio Oriente, con l’obbiettivo di raccogliere risorse con cui...

Total rivede i suoi piani per il Sudafrica: stop a nuove esplorazioni e focus sui giacimenti già scoperti

Total ha deciso di rivedere completamente i suoi piani di investimento in Sudafrica, concentrando tempo e risorse nello sfruttamento di due giacimenti recentemente scoperti...

L’Eni ottiene una nuova concessione onshore nell’emirato di Ras Al Khaimah

L’Eni ha ulteriormente rafforzato la sua presenza negli Emirati Arabi con una nuova concessione ‘terrestre’. Il gruppo italiano, tramite la controllata locale Eni RAK, ha...

Petrobras cerca operatori internazionali per assegnare la gestione del terminal di rigassificazione Bahia LNG

Procede il processo avviato dalla corporation petrolifera statale brasiliana Petrobras per affidare la gestione del terminal di rigassificazione offshore Bahia LNG. La procedura, partita nella...

PAROLE DI SCIENZA (a cura di Roberto Vacca) Il degrado culturale corrompe il nostro pensare

Se eri considerato una persona colta vari decenni fa , e anche se hai provato ad aggiornarti, ti senti come lo scemo del villaggio...