venerdì, Maggio 20, 2022

SAIPEM: ITALIA CENTRALE NELLE NOSTRE STRATEGIA, SOPRATTUTTO PER IL GAS

Must read

Eni al primo posto tra le aziende internazionali del settore Oil&Gas

Eni si conferma al primo posto tra le società Oil&Gas internazionali nella classifica del think tank finanziario indipendente Carbon Tracker Initiative che confronta i...

Air Liquide e Lhoist collaborano per ridurre le emissioni di CO2 nell’industria della calce in Francia

Air Liquide ha siglato un Memorandum of Understanding con Lhoist, leader internazionale nel campo minerario, per decarbonizzare l’impianto produttivo di calce di Réty (Francia)...

L’acciaio Oil & Gas di Scandiuzzi sceglie le rough terrain di Terex

Scandiuzzi Steel Constructions, azienda con oltre 50 anni di esperienza nella fornitura di soluzioni ingegneristiche e attrezzature per le costruzioni e l’industria dell’Oil &...

Paolo Gallo (Italgas): “Il piano RePower Eu accelera la transizione ecologica, una sfida enorme per noi distributori”

Paolo Gallo, a.d. Italgas, è intervenuto in merito al programma europeo RePower Eu, ovvero il piano con cui ci si allontanerebbe dalla dipendenza dal...

“L’Italia è centrale per Saipem, un player globale che opera in più di 70 Paesi nel mondo, soprattutto per quanto riguarda la filiera del gas che ci ha visto storicamente e più recentemente protagonisti, sia nel 2019 che nell’anno in corso”.

Lo ha dichiarato Maurizio Coratella, COO della Divisione E&C Onshore di Saipem, nel corso dell’evento organizzato da Animp dal titolo “Gli EPC incontrano la filiera – Matchmaking webinar con Saipem”.

“Il nostro Paese, il cui sistema energetico è storicamente dipendente dal gas, può contare – ha proseguito Coratella – sia su una lunga storia di attività sviluppate in quest’ambito sia su una filiera solida, presente sul territorio in grado di fornirci tutte le competenze necessarie per poterci differenziare sul mercato”.

“Un mercato caratterizzato, soprattutto in alcune aree geografiche, da una forte se non addirittura feroce competizione dove l’eccellenza diventa un fattore discriminante di successo e dove le solide partnership con i nostri fornitori ci consentono di raggiungere quegli standard qualitativi che ci permettono di fare la differenza rispetto ai competitor e di continuare a crescere nel mondo” ha concluso il manager di Saipem.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Eni al primo posto tra le aziende internazionali del settore Oil&Gas

Eni si conferma al primo posto tra le società Oil&Gas internazionali nella classifica del think tank finanziario indipendente Carbon Tracker Initiative che confronta i...

Air Liquide e Lhoist collaborano per ridurre le emissioni di CO2 nell’industria della calce in Francia

Air Liquide ha siglato un Memorandum of Understanding con Lhoist, leader internazionale nel campo minerario, per decarbonizzare l’impianto produttivo di calce di Réty (Francia)...

L’acciaio Oil & Gas di Scandiuzzi sceglie le rough terrain di Terex

Scandiuzzi Steel Constructions, azienda con oltre 50 anni di esperienza nella fornitura di soluzioni ingegneristiche e attrezzature per le costruzioni e l’industria dell’Oil &...

Paolo Gallo (Italgas): “Il piano RePower Eu accelera la transizione ecologica, una sfida enorme per noi distributori”

Paolo Gallo, a.d. Italgas, è intervenuto in merito al programma europeo RePower Eu, ovvero il piano con cui ci si allontanerebbe dalla dipendenza dal...

Eni sigla un accordo in Congo per l’aumento della produzione e fornitura di GNL

Si è conclusa con successo la missione di Eni in Congo. A Brazzaville, l’amministratore delegato Claudio Descalzi ha firmato una lettera d’intenti con il...