mercoledì, Ottobre 27, 2021

SHALE GAS: SBARCA A ROVIGO IL PRIMO CARICO DI GNL PROVENIENTE DAGLI USA

Must read

Dopo oltre dieci anni, il Messico riprende l’esportazione di diesel

Attraverso un nuovo comunicato stampa Pemex afferma di aver ripreso le esportazioni di diesel dopo aver sospeso questa attività più di 11 anni fa. Pemex,...

Colombia. Ecopetrol inaugura un nuovo impianto di produzione di energia elettrica a gas

La compagnia petrolifera Ecopetrol ha comunicato di aver messo in funzione nella città di Meta un nuovo impianto di produzione di energia elettrica a...

Petroperù ha avuto un utile lordo di 320 milioni di euro in settembre

La compagnia Petroperú ha chiuso il mese di settembre con un utile lordo di 320 milioni di euro, 200 milioni in più rispetto allo...

Petrobras mantiene la crescita della produzione nel terzo trimestre

Secondo il comunicato di Petrobras, la produzione media di petrolio, GNL e gas naturale ha raggiunto 2,8 milioni di barili di petrolio equivalente al...

Anche l’Italia, come molti altri paesi europei, ha iniziato a importare shale gas proveniente dagli Stati Uniti.

A darne notizia è Adriatic LNG, la società controllata da Exxon Mobile (70,7%) e partecipata da Qatar Petroleum (22%) e da SNAM (che ha recentemente rilevato il 7,3% di Edison) che gestisce il rigassificatore di Rovigo, dove nei giorni scorsi è giunto il primo carico di gas naturale liquefatto di origine americana.

La nave gasiera che ha effettuato la spedizione – si legge nella nota della società – era partita dal terminal di liquefazione di Sabine Pass, di proprietà di Cheniere Energy, in Louisiana, lo scorso 22 agosto, per approdare al largo delle coste venete dopo 20 giorni di navigazione.

Grazie allo sfruttamento delle proprie riserve di gas, gli Stati Uniti hanno recentemente debuttato come esportatori di GNL sul mercato del gas. Sabine Pass è il primo centro di liquefazione e imbarco statunitense, entrato in funzione nel 2016. A oggi, dagli Stati Uniti sono già stati inviati oltre 175 carichi distribuiti in 25 diversi Paesi nel mondo, prevalentemente al di fuori dell’Europa.

L’arrivo del GNL americano a Rovigo – si legge ancora nella nota della società – conferma la strategicità del terminale Adriatic LNG nel panorama europeo. Adriatic LNG continua ad ampliare le proprie fonti di approvvigionamento di GNL, permettendo al Paese di diversificare ulteriormente le proprie fonti, incrementando la sicurezza dei rifornimenti energetici e contribuendo a una maggiore competitività del mercato del gas.

Dalla fine del 2009 a oggi sono 545 le navi di GNL approdate al terminale Adriatic LNG e oltre 45 i miliardi di metri cubi di gas immessi in rete.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Dopo oltre dieci anni, il Messico riprende l’esportazione di diesel

Attraverso un nuovo comunicato stampa Pemex afferma di aver ripreso le esportazioni di diesel dopo aver sospeso questa attività più di 11 anni fa. Pemex,...

Colombia. Ecopetrol inaugura un nuovo impianto di produzione di energia elettrica a gas

La compagnia petrolifera Ecopetrol ha comunicato di aver messo in funzione nella città di Meta un nuovo impianto di produzione di energia elettrica a...

Petroperù ha avuto un utile lordo di 320 milioni di euro in settembre

La compagnia Petroperú ha chiuso il mese di settembre con un utile lordo di 320 milioni di euro, 200 milioni in più rispetto allo...

Petrobras mantiene la crescita della produzione nel terzo trimestre

Secondo il comunicato di Petrobras, la produzione media di petrolio, GNL e gas naturale ha raggiunto 2,8 milioni di barili di petrolio equivalente al...

La produzione di petrolio in Argentina è scesa del 21% in un mese

Il Segretariato per l'Energia dell'Argentina ha riferito che la produzione di petrolio convenzionale a settembre è stata di 296.514 barili al giorno. Nello stesso mese,...