lunedì, Luglio 22, 2024

Shell investe a Trinidad e Tobago

Must read

L’importanza della sicurezza informatica e della comunicazione ad essa dedicata

È vero, in questo caso non si è trattato di un attacco di sicurezza informatica. Ma il “piccolo” incidente di percorso capitato a Crowdstrike, una delle più...

Chevron accelera lo sviluppo sfruttando le nuove tecnologie

"Le nuove tecnologie possono fare la differenza nel campo dello sviluppo energetico offshore", dichiara Matt Johnson, specialista nello sviluppo dei giacimenti e nell'ottimizzazione del...

Saipem si aggiudica i lavori per il gasdotto GreenStream

La società energetica Saipem si è aggiudicata un contratto per la sorveglianza e i servizi di intervento sottomarino per il gasdotto GreenStream, che collega...

TotalEnergies vende la sua quota in SPDC JV

TotalEnergies EP Nigeria, controllata africana della multinazionale francese, ha annunciato di aver raggiunto un accordo di compravendita con Chappal Energies - azienda energetica con...

La controllata caraibica di Shell, Shell Trinidad e Tobago, ha annunciato la decisione di voler investire sul progetto Manatee, un giacimento di gas integrati che si trova nell’East Coast Marine Area, uno dei punti di produzione del gas più prolifici del Paese.

Non a caso, quest’area ospita alcuni dei più grandi giacimenti di gas di Shell, come Dolphin, Starfish, Bounty ed Endeavour. Grazie al nuovo progetto, Shell vedrà il suo portafoglio di gas integrato crescere notevolmente, aumentando il potenziale delle risorse esistenti della compagnia della conchiglia.

Leggi anche: Nuova scoperta di ENI al largo delle coste del Messico

Zoë Yujnovich, Direttore integrato gas e upstream di Shell, ha commentato:

Questo progetto contribuirà a soddisfare la crescente domanda di gas naturale a livello globale, rispondendo anche alle esigenze energetiche dei nostri clienti a livello nazionale a Trinidad e Tobago.

L’investimento rafforza il nostro portafoglio di GNL leader a livello mondiale, in linea con il nostro impegno a investire in progetti competitivi che offrano più valore con meno emissioni.”

Il progetto Manatee dovrebbe iniziare la produzione nel 2027 e, secondo le stime, al picco della produzione dovrebbe garantire circa 104mila barili di petrolio equivalente al giorno.

OilGasNews.it vi invita alla quarta edizione del PGE – Pipeline&Gas Expo, in programma a Piacenza dal 4 al 6 febbraio 2026

Latest article

L’importanza della sicurezza informatica e della comunicazione ad essa dedicata

È vero, in questo caso non si è trattato di un attacco di sicurezza informatica. Ma il “piccolo” incidente di percorso capitato a Crowdstrike, una delle più...

Chevron accelera lo sviluppo sfruttando le nuove tecnologie

"Le nuove tecnologie possono fare la differenza nel campo dello sviluppo energetico offshore", dichiara Matt Johnson, specialista nello sviluppo dei giacimenti e nell'ottimizzazione del...

Saipem si aggiudica i lavori per il gasdotto GreenStream

La società energetica Saipem si è aggiudicata un contratto per la sorveglianza e i servizi di intervento sottomarino per il gasdotto GreenStream, che collega...

TotalEnergies vende la sua quota in SPDC JV

TotalEnergies EP Nigeria, controllata africana della multinazionale francese, ha annunciato di aver raggiunto un accordo di compravendita con Chappal Energies - azienda energetica con...

Scoperto un giacimento di petrolio immenso in Kuwait

La compagnia petrolifera Kuwait Oil Company, dell'omonimo paese emirato, ha annunciato la scoperta di un giacimento incredibilmente vasto nell'offshore al largo dell'Isola Failaka. Stando...