lunedì, Luglio 22, 2024

Shell investirà nel GNL ad Abu Dhabi

Must read

L’importanza della sicurezza informatica e della comunicazione ad essa dedicata

È vero, in questo caso non si è trattato di un attacco di sicurezza informatica. Ma il “piccolo” incidente di percorso capitato a Crowdstrike, una delle più...

Chevron accelera lo sviluppo sfruttando le nuove tecnologie

"Le nuove tecnologie possono fare la differenza nel campo dello sviluppo energetico offshore", dichiara Matt Johnson, specialista nello sviluppo dei giacimenti e nell'ottimizzazione del...

Saipem si aggiudica i lavori per il gasdotto GreenStream

La società energetica Saipem si è aggiudicata un contratto per la sorveglianza e i servizi di intervento sottomarino per il gasdotto GreenStream, che collega...

TotalEnergies vende la sua quota in SPDC JV

TotalEnergies EP Nigeria, controllata africana della multinazionale francese, ha annunciato di aver raggiunto un accordo di compravendita con Chappal Energies - azienda energetica con...

Continuano gli investimenti di Shell in giro per il mondo: dopo Trinidad e Tobago, la società della conchiglia, tramite la controllata Shell Overseas Holdings Limited, ha annunciato di voler investire nel progetto Ruwais LNG, di proprietà della Abu Dhabi National Oil Company, acquistando una quota di partecipazione del 10%.

Questa decisione di investimento si basa sulla nostra partnership di lunga data con ADNOC. In linea con la nostra strategia di creare più valore con meno emissioni, stiamo investendo in ulteriore capacità di GNL e ampliando ulteriormente il nostro portafoglio di GNL leader a livello mondiale, con progetti efficienti dal punto di vista energetico e competitivi in ​​termini di emissioni di carbonio“, ha dichiarato Wael Sawan, amministratore delegato di Shell.

Leggi anche: Nuova scoperta di ENI al largo delle coste del Messico

Il progetto prevede due treni di liquefazione GNL da 4,8 mmtpa, per una capacità totale 9,6 milioni di tonnellate metriche all’anno.

Il progetto Ruwais LNG utilizzerà un innovativo sistema di liquefazione alimentato elettricamente, attingendo da fonti di energia rinnovabili. Ciò permetterà un notevole risparmio delle emissioni di anidride carbonica nell’aria.

ADNOC, operatore del progetto, detiene una partecipazione del 60%. Il restante 40% è diviso equamente tra Shell, BP, Mitsui e TotalEnergies.

OilGasNews.it vi invita alla quarta edizione del PGE – Pipeline&Gas Expo, in programma a Piacenza dal 4 al 6 febbraio 2026

Latest article

L’importanza della sicurezza informatica e della comunicazione ad essa dedicata

È vero, in questo caso non si è trattato di un attacco di sicurezza informatica. Ma il “piccolo” incidente di percorso capitato a Crowdstrike, una delle più...

Chevron accelera lo sviluppo sfruttando le nuove tecnologie

"Le nuove tecnologie possono fare la differenza nel campo dello sviluppo energetico offshore", dichiara Matt Johnson, specialista nello sviluppo dei giacimenti e nell'ottimizzazione del...

Saipem si aggiudica i lavori per il gasdotto GreenStream

La società energetica Saipem si è aggiudicata un contratto per la sorveglianza e i servizi di intervento sottomarino per il gasdotto GreenStream, che collega...

TotalEnergies vende la sua quota in SPDC JV

TotalEnergies EP Nigeria, controllata africana della multinazionale francese, ha annunciato di aver raggiunto un accordo di compravendita con Chappal Energies - azienda energetica con...

Scoperto un giacimento di petrolio immenso in Kuwait

La compagnia petrolifera Kuwait Oil Company, dell'omonimo paese emirato, ha annunciato la scoperta di un giacimento incredibilmente vasto nell'offshore al largo dell'Isola Failaka. Stando...