venerdì, Gennaio 27, 2023

TURKSTREAM: GAZPROM AVVIA LA POSA DEL TRATTO OFFSHORE NEL MAR NERO

Must read

CNH approva le dimissioni di Repsol nei due blocchi delle acque pocoprofonde del Golfo

La compagnia spagnola in totale lascerà cinque aree nel Golfo del Messico e nemanterrà soltanto uno che si trova in acque profonde.La Commissione Nazionale...

Argentina. La giustizia autorizza l'esplorazione in mare aperto

La Corte Federale d'Appello ha autorizzato alla compagnia petrolifera nazionale YPF laripresa della ricerca di gas e petrolio nel mare argentino, stabilendo però che...

Snam acquista 5 i nuovi impianti di biogas agricolo in Veneto e Friuli Venezia-Giulia

IES Biogas, controllata di Snam4Environment, società del gruppo Snam attiva nel settore del biometano e dell'economia circolare, ha acquistato cinque impianti di biogas agricolo...

Eni si candida in UK per una licenza di stoccaggio di CO2 nel giacimento di Hewett

Eni UK annuncia di aver sottoposto alla North Sea Transition Authority (NSTA) la candidatura per una licenza di stoccaggio di anidride carbonica nel giacimento...

Sono partiti ufficialmente ieri, domenica 7 maggio, i lavori di posa del tratto offshore del gasdotto TurkStream.

Le operazioni, affidate dal colosso russo Gazprom al contractor Allseas, uno dei leader internazionale nelle costruzioni sottomarine, verranno svolte con la nave posatubi Audacia, di proprietà dellòa stessa Allseas, cui è stato affidato l’incarico di installare entrame le linee di gasdotto che correranno lungo i fondali del Mar Nero. I tratti in acque più profonde verranno invece installati utilizzando un’altra posatubi, la Pioneeering Spirit, che il contractor con sede in Svizzera ha noleggiato appositamente per questo impiego.

“Oggi abbiamo iniziato a dare corso all’implementazione pratica del progetto TrukStream ovvero alla posa sottomarina della porzione offshore della condotta. Entro la seconda metà del 2019, i consumatori turchi ed europei avranno un nuovo e affidabile canale di approvvigionamento per il gas russo” ha commentato Alexey Miller, Presidente di Gazprom, che è responsabile della costruzione dell’infrastrutture energetica tramite la controllata South Stream Transport B.V..

La prima tratta del TurkStream avrà infatti il compito di portare il gas dalla Russia alla Turchia, attraversano una porzione del Mar Nero, mentre la seconda line riprenderà dalla Turchia per giungere fino ai paesi dell’Europa Meridionale e Orientale. Ogni ‘stringa’ avrà una capacità di 15,75 miliardi di metri cubi di gas all’anno.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

CNH approva le dimissioni di Repsol nei due blocchi delle acque pocoprofonde del Golfo

La compagnia spagnola in totale lascerà cinque aree nel Golfo del Messico e nemanterrà soltanto uno che si trova in acque profonde.La Commissione Nazionale...

Argentina. La giustizia autorizza l'esplorazione in mare aperto

La Corte Federale d'Appello ha autorizzato alla compagnia petrolifera nazionale YPF laripresa della ricerca di gas e petrolio nel mare argentino, stabilendo però che...

Snam acquista 5 i nuovi impianti di biogas agricolo in Veneto e Friuli Venezia-Giulia

IES Biogas, controllata di Snam4Environment, società del gruppo Snam attiva nel settore del biometano e dell'economia circolare, ha acquistato cinque impianti di biogas agricolo...

Eni si candida in UK per una licenza di stoccaggio di CO2 nel giacimento di Hewett

Eni UK annuncia di aver sottoposto alla North Sea Transition Authority (NSTA) la candidatura per una licenza di stoccaggio di anidride carbonica nel giacimento...

YPFB investirà nel sistema di distribuzione del gas naturale di Puerto Suárez

Il sistema di distribuzione del gas naturale andrà a beneficio del settore produttivo della città di Puerto Suárez (al confine con il Brasile), poiché...