giovedì, Ottobre 6, 2022

Cina ‘affamata’ di GNL: il gruppo privato ENN alla ricerca di una fornitura decennale

Must read

Eni si candida in UK per una licenza di stoccaggio di CO2 nel giacimento di Hewett

Eni UK annuncia di aver sottoposto alla North Sea Transition Authority (NSTA) la candidatura per una licenza di stoccaggio di anidride carbonica nel giacimento...

YPFB investirà nel sistema di distribuzione del gas naturale di Puerto Suárez

Il sistema di distribuzione del gas naturale andrà a beneficio del settore produttivo della città di Puerto Suárez (al confine con il Brasile), poiché...

Eni compie una nuova importante scoperta di gas a largo di Cipro

Eni annuncia una importante scoperta di gas con il pozzo Cronos-1, nel Blocco 6, a circa 160 chilometri al largo di Cipro, in una...

ExxonMobil scopre nuove riserve di petrolio

Il quinto progetto nel blocco Stabroek condotto dalla compagnia ExxonMobil, prende di mira i tre grandi giacimenti di Uaru, Mako e Snoek. Il pozzo Snoek-1...

ENN LNG (Singapore) Pte Ltd, divisione del gruppo privato cinese ENN, ha lanciato una procedura di gara per la fornitura di gas naturale liquefatto per 10 anni, a partire dal 2022, secondo quanto riportato dall’agenzia di stampa Reuters.

Nella sua prima procedura per una fornitura di lungo termine, ENN LNG è pronta a sottoscrivere un contratto decennale relativo ad un quantitativo di GNL annuo compreso tra 500.000 e 1 milioni di tonnellate, con prezzi ancorati al benchmark del petrolio Brent e consegna in Cina.

Il tender è stato avviato in un periodo in cui i contratti di lungo termine negoziati si attestano a valori economici della commodity tra i più bassi registrati negli ultimi anni.

Il gruppo ENN è il primo operatore energetico privato cinese a possedere e gestire un proprio terminal per l’import del gas naturale liquefatto, che si trova a Zhoushan, nella provincia orientale di Zhejiang, a sud di Shanghai.

Dopo essere stato collegato alla rete del gas della Repubblica Popolare, ora il terminal è in grado di movimentare 5 milioni di tonnellate di GNL all’anno, rispetto alla capacità iniziale che si fermava a 3 milioni di tonnellate annue.

Ma la capacità complessiva di importazione di gas naturale liquefatto di ENN è destinata a crescere ulteriormente nel prossimo futuro, grazie a slot addizionali prenotati presso altri terminal gestiti da PipeChina, entità statale creata dal Governo di Pechino ad ottobre 2020 per gestire in modo più efficiente la dotazione di infrastrutture energetiche pubbliche del Paese e consentire un loro più facile utilizzo anche da parte di aziende private, nazionali ed estere.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Eni si candida in UK per una licenza di stoccaggio di CO2 nel giacimento di Hewett

Eni UK annuncia di aver sottoposto alla North Sea Transition Authority (NSTA) la candidatura per una licenza di stoccaggio di anidride carbonica nel giacimento...

YPFB investirà nel sistema di distribuzione del gas naturale di Puerto Suárez

Il sistema di distribuzione del gas naturale andrà a beneficio del settore produttivo della città di Puerto Suárez (al confine con il Brasile), poiché...

Eni compie una nuova importante scoperta di gas a largo di Cipro

Eni annuncia una importante scoperta di gas con il pozzo Cronos-1, nel Blocco 6, a circa 160 chilometri al largo di Cipro, in una...

ExxonMobil scopre nuove riserve di petrolio

Il quinto progetto nel blocco Stabroek condotto dalla compagnia ExxonMobil, prende di mira i tre grandi giacimenti di Uaru, Mako e Snoek. Il pozzo Snoek-1...

Petrobras conclude la vendita dei giacimenti di Ceará

La compagnia petrolifera statale Petrobras, ha affermato in un comunicato di aver concluso la vendita di tutte le sue partecipazioni nei giacimenti onshore di...