domenica, Agosto 1, 2021

CON LA FID DI ANADARKO DIVENTA ESECUTIVO IL MAXI CONTRATTO EPC DI SAIPEM IN MOZAMBICO

Must read

TechnipFMC acquisisce TIOS AS

TechnipFMC ha recentemente comunicato di voler acquisire il restante 49% delle azioni di TIOS AS, la joint venture costituita nel 2018 in collaborazione con...

Saipem – conti in ribasso nel primo semestre 2021 e un piano strategico per guardare al futuro

I risultati del primo semestre 2021. Dopo aver chiuso il primo semestre 2021 con un risultato netto negativo di 779 milioni, attraverso le parole dell’AD...

Iveco fornirà a GLS 120 dei suoi nuovi camion S-WAY alimentati a gas naturale liquefatto

I nuovi camion della gamma S-WAY. Iveco ha recentemente presentato S-WAY, la nuova gamma di veicoli per il trasporto pesante on-road, in grado di offrire...

Eni collabora con BASF per sviluppare bio-propanolo avanzato dagli scarti industriali

Una nuova tecnologia per la filiera dei biocombustibili. La strategia di Eni di sostenere lo sviluppo della filiera dei biocombustibili di “generazione avanzata” continua e...

La corporation americana Anadarko ha preso la sua decisione finale d’investimento, la cosiddetta FID (final investment decision), sul Area 1 Mozambique LNG, confermando di fatto il programma di investimenti per costruire il primo impianto terrestre di liquefazione del gas naturale in Mozambico e rendendo così esecutivo il maxi contratto EPC assegnato nelle scorse settimane ad un consorzio guidato dall’italiana Saipem, la cui porzione di commessa di competenza ha un valore di ben 6 miliardi di dollari.

La FID, come ha spiegato Anadarko in una nota, rende effettivi i piani di sviluppo dell’Area 1, e con la comunicazione la Governo del Mozambico il progetto può ora entrare nella sua fase di costruzione, in cui – come detto – un ruolo determinante sarà svolto proprio da Saipem.

Il contractor italiano è infatti capofila del consorzio CCS JV s.c.a.r.l., di cui fanno parte anche McDermott International e Chiyoda Corporation, che ha recentemente ottenuto un contratto EPC (Engineering Procurement Construction) per l’ingegneria e la costruzione dell’impianto, che sarà costituito da 2 treni di liquefazione del gas estratto nel vicino giacimento Golfinho/Atum (interamente situato all’interno dell’Offshore Area 1), con una capacità nominale complessiva pari a 12,88 milioni di tonnellate all’anno.

Anadarko e i soci dell’Area 1, a cui spetterà anche costruire le strutture di supporto, compreso il terminal per l’export del GNL via nave (che saranno condivise coi gestori dell’Area 4) hanno già siglato contratti di vendita di lungo termina con primari acquirenti in Asia e in Europa, per 11,1 milioni di tonnellate annue di gas naturale liquefatto, pari all’86% delle capacitò complessiva del nuovo impianto onshore. Una parte del gas estratto verrà poi destinato al mercato interno del Mozambico, contribuendo allo sviluppo economico del Paese Africano.

A giorni, la corporation americana insieme ai suoi partner dovrebbe dare la comunicazione di avvio del contratto EPC, e finalizzare anche il finanziamento delle operate del progetto Area 1 Mozambique LNG.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

TechnipFMC acquisisce TIOS AS

TechnipFMC ha recentemente comunicato di voler acquisire il restante 49% delle azioni di TIOS AS, la joint venture costituita nel 2018 in collaborazione con...

Saipem – conti in ribasso nel primo semestre 2021 e un piano strategico per guardare al futuro

I risultati del primo semestre 2021. Dopo aver chiuso il primo semestre 2021 con un risultato netto negativo di 779 milioni, attraverso le parole dell’AD...

Iveco fornirà a GLS 120 dei suoi nuovi camion S-WAY alimentati a gas naturale liquefatto

I nuovi camion della gamma S-WAY. Iveco ha recentemente presentato S-WAY, la nuova gamma di veicoli per il trasporto pesante on-road, in grado di offrire...

Eni collabora con BASF per sviluppare bio-propanolo avanzato dagli scarti industriali

Una nuova tecnologia per la filiera dei biocombustibili. La strategia di Eni di sostenere lo sviluppo della filiera dei biocombustibili di “generazione avanzata” continua e...

TotalEnergies annuncia una nuova scoperta di petrolio nel Blocco 58 al largo delle coste del Suriname

A distanza di un anno dalle scoperte di Maka Central e Sapakara West-1, TotalEnergies e Apache Energy, sussidiaria di APA Corporation, hanno annunciato una...