martedì, Febbraio 7, 2023

CON LA FID DI ANADARKO DIVENTA ESECUTIVO IL MAXI CONTRATTO EPC DI SAIPEM IN MOZAMBICO

Must read

Messico. Sette giacimenti concentrano più della metà della produzione di liquidi

Secondo i dati della Commissione Nazionale degli Idrocarburi (CNH), dei 247 giacimenti petroliferi attivi nel paese, sette concentrano la metà della produzione dei liquidi. Infatti...

Saipem – Due contratti offshore da 900 milioni di dollari

Saipem si è aggiudicata due contratti offshore per un importo complessivo di circa 900 milioni di dollari. Il primo contratto - in partnership con Aker...

CNH approva le dimissioni di Repsol nei due blocchi delle acque pocoprofonde del Golfo

La compagnia spagnola in totale lascerà cinque aree nel Golfo del Messico e nemanterrà soltanto uno che si trova in acque profonde.La Commissione Nazionale...

Argentina. La giustizia autorizza l'esplorazione in mare aperto

La Corte Federale d'Appello ha autorizzato alla compagnia petrolifera nazionale YPF laripresa della ricerca di gas e petrolio nel mare argentino, stabilendo però che...

La corporation americana Anadarko ha preso la sua decisione finale d’investimento, la cosiddetta FID (final investment decision), sul Area 1 Mozambique LNG, confermando di fatto il programma di investimenti per costruire il primo impianto terrestre di liquefazione del gas naturale in Mozambico e rendendo così esecutivo il maxi contratto EPC assegnato nelle scorse settimane ad un consorzio guidato dall’italiana Saipem, la cui porzione di commessa di competenza ha un valore di ben 6 miliardi di dollari.

La FID, come ha spiegato Anadarko in una nota, rende effettivi i piani di sviluppo dell’Area 1, e con la comunicazione la Governo del Mozambico il progetto può ora entrare nella sua fase di costruzione, in cui – come detto – un ruolo determinante sarà svolto proprio da Saipem.

Il contractor italiano è infatti capofila del consorzio CCS JV s.c.a.r.l., di cui fanno parte anche McDermott International e Chiyoda Corporation, che ha recentemente ottenuto un contratto EPC (Engineering Procurement Construction) per l’ingegneria e la costruzione dell’impianto, che sarà costituito da 2 treni di liquefazione del gas estratto nel vicino giacimento Golfinho/Atum (interamente situato all’interno dell’Offshore Area 1), con una capacità nominale complessiva pari a 12,88 milioni di tonnellate all’anno.

Anadarko e i soci dell’Area 1, a cui spetterà anche costruire le strutture di supporto, compreso il terminal per l’export del GNL via nave (che saranno condivise coi gestori dell’Area 4) hanno già siglato contratti di vendita di lungo termina con primari acquirenti in Asia e in Europa, per 11,1 milioni di tonnellate annue di gas naturale liquefatto, pari all’86% delle capacitò complessiva del nuovo impianto onshore. Una parte del gas estratto verrà poi destinato al mercato interno del Mozambico, contribuendo allo sviluppo economico del Paese Africano.

A giorni, la corporation americana insieme ai suoi partner dovrebbe dare la comunicazione di avvio del contratto EPC, e finalizzare anche il finanziamento delle operate del progetto Area 1 Mozambique LNG.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Messico. Sette giacimenti concentrano più della metà della produzione di liquidi

Secondo i dati della Commissione Nazionale degli Idrocarburi (CNH), dei 247 giacimenti petroliferi attivi nel paese, sette concentrano la metà della produzione dei liquidi. Infatti...

Saipem – Due contratti offshore da 900 milioni di dollari

Saipem si è aggiudicata due contratti offshore per un importo complessivo di circa 900 milioni di dollari. Il primo contratto - in partnership con Aker...

CNH approva le dimissioni di Repsol nei due blocchi delle acque pocoprofonde del Golfo

La compagnia spagnola in totale lascerà cinque aree nel Golfo del Messico e nemanterrà soltanto uno che si trova in acque profonde.La Commissione Nazionale...

Argentina. La giustizia autorizza l'esplorazione in mare aperto

La Corte Federale d'Appello ha autorizzato alla compagnia petrolifera nazionale YPF laripresa della ricerca di gas e petrolio nel mare argentino, stabilendo però che...

Snam acquista 5 i nuovi impianti di biogas agricolo in Veneto e Friuli Venezia-Giulia

IES Biogas, controllata di Snam4Environment, società del gruppo Snam attiva nel settore del biometano e dell'economia circolare, ha acquistato cinque impianti di biogas agricolo...