domenica, Ottobre 17, 2021

ENI VENDE IN CINA UNA LICENZA PER LA SUA NUOVA TECNOLOGIA DI RAFFINAZIONE EST

Must read

Brasile. Scarso successo con la nuova gara d’appalto

L'Agenzia Nazionale del Petrolio del Brasile (ANP) è riuscita ad aggiudicare solo 5 delle 92 aree di esplorazione e produzione di idrocarburi. La gara ha...

Perù. La costruzione della nuova raffineria si trova nella fase finale

La società Petroperú ha riferito che la costruzione della nuova raffineria di Talara si trova al 96% Secondo la compagnia la raffineria sarà una delle...

Colombia. La produzione di petrolio è aumentata del 2,2%

Il Ministero dell'Energia della Colombia ha affermato che la produzione di petrolio nel mese di agosto 2021 è stata di 740.000 barili al giorno,...

Le esportazioni di petrolio dal Brasile agli Stati Uniti aumentano del 91,3%

In base secondo all’ultimo rapporto dell'Energy Information Administration (EIA), il governo brasiliano ha esportato una media di 220.000 barili al giorno nel mese di...

Eni si è aggiudicata un contratto con la società Zhejiang Petrochemicals per la vendita di una licenza per la costruzione di due linee produttive basate sulla tecnologia Eni Slurry Technology (EST). Le due linee produttive, situate sull’isola di Zhoushan (Zejiang Province, Cina), avranno una capacità di raffinazione pari a 3 milioni di tonnellate all’anno ciascuna, e saranno realizzate nell’ambito di un progetto che prevede la realizzazione di una nuova raffineria della capacità di 40 milioni di tonnellate all’anno, con avvio previsto per il 2020.

L’intesa – scrive il gruppo italiano in una nota – rappresenta un passo importante per la valorizzazione della tecnologia EST che, anche a seguito del Progetto EST per la raffineria di Maoming in fase di realizzazione da parte della società Sinopec, si consolida come la migliore soluzione tecnologica al mondo per gli operatori che intendono convertire completamente il fondo del barile.

La scelta fatta da Zhejiang Petrochemicals assume una grande importanza anche dal punto di vista ambientale, considerando che il nuovo impianto EST sostituisce la linea di Pet Coke originariamente prevista.

L’accordo complessivo comprende la licenza di utilizzo della tecnologia EST, il Process Design Package relativo agli impianti, il training ed i servizi di assistenza tecnica, i Proprietary Equipment e la vendita del catalizzatore.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Brasile. Scarso successo con la nuova gara d’appalto

L'Agenzia Nazionale del Petrolio del Brasile (ANP) è riuscita ad aggiudicare solo 5 delle 92 aree di esplorazione e produzione di idrocarburi. La gara ha...

Perù. La costruzione della nuova raffineria si trova nella fase finale

La società Petroperú ha riferito che la costruzione della nuova raffineria di Talara si trova al 96% Secondo la compagnia la raffineria sarà una delle...

Colombia. La produzione di petrolio è aumentata del 2,2%

Il Ministero dell'Energia della Colombia ha affermato che la produzione di petrolio nel mese di agosto 2021 è stata di 740.000 barili al giorno,...

Le esportazioni di petrolio dal Brasile agli Stati Uniti aumentano del 91,3%

In base secondo all’ultimo rapporto dell'Energy Information Administration (EIA), il governo brasiliano ha esportato una media di 220.000 barili al giorno nel mese di...

Il ministero dell’energia peruviano ha annunciato gli obiettivi per il 2022

Il Ministro dell'Energia e delle Miniere del Perù, ha annunciato alcuni obiettivi per il prossimo anno, dopo aver presentato al Congresso della Repubblica il...