domenica, Maggio 19, 2024

Gazprom pronta ad estrarre gas naturale in territorio algerino

Must read

Fabio Belli è vicepresidente esecutivo e COO di Kerry Project Logistics

Nuovo incarico di assoluto prestigio per Fabio Belli, dopo la conclusione dell’esperienza in Fagioli come CEO della società. L’approdo di oggi è in Kerry Project Logistics...

Scambio di asset tra Equinor e Petoro

Equinor e Petoro, società interamente controllata dal governo norvegese, hanno stipulato un accordo per lo scambio di asset a valore neutro nell'area di Haltenbanken. “Abbiamo...

Rosetti Marino ottiene un contratto FEED da INEOS E&P

L'azienda ravennate Rosetti Marino, che si occupa di fornire servizi di ingegneria e costruzione a vari settori industriali, si è aggiudicata dalla danese INEOS...

BP concede una boccata d’aria ai bilanci azeri

BP, colosso petrolifero britannico, ha annunciato di aver avviato la produzione di petrolio e gas nella nuova piattaforma petrolifera costruita nel giacimento Azeri-Chirag-Deepwater Gunashli...

Nell’area di Oum El Assel, a circa 140 chilometri a sud-est della città di Hassi Messaoud, in Algeria, sono stati scoperti due giacimenti di idrocarburi, su cui stanno lavorando Gazprom, la società statale russa, e Sonatrach, che stanno portando avanti gli sviluppi per iniziare ad estrarre nel 2028.

La notizia giunge da Toufik Hakkar, Presidente e Direttore Generale della società algerina, durante un’intervista per l’emittente russa “Rt” avvenuta durante la visita del Presidente algerino Abdelmajid Tebboune in Russia.

Sonatrach, insieme a Gazprom che ha investito sulla scoperta un miliardo di dollari, stanno organizzando gare d’appalto per la costruzione di impianti di trattamento del gas e di perforazione.

Secondo Hakkar è necessario investire 950 milioni di dollari in due fasi, grazie a cui verranno prodotti circa 2 milioni di metri cubi di gas naturale, più di 1.000 tonnellate di condensati e quasi 220 tonnellate di gas di petrolio liquefatto al giorno (GPL). Inoltre, sempre secondo il Direttore Generale, la produzione non solo rinforzerà il rapporto tra le due società, ma aumenterà la produzione di idrocarburi che faciliterà le esportazioni verso i paesi esteri.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Fabio Belli è vicepresidente esecutivo e COO di Kerry Project Logistics

Nuovo incarico di assoluto prestigio per Fabio Belli, dopo la conclusione dell’esperienza in Fagioli come CEO della società. L’approdo di oggi è in Kerry Project Logistics...

Scambio di asset tra Equinor e Petoro

Equinor e Petoro, società interamente controllata dal governo norvegese, hanno stipulato un accordo per lo scambio di asset a valore neutro nell'area di Haltenbanken. “Abbiamo...

Rosetti Marino ottiene un contratto FEED da INEOS E&P

L'azienda ravennate Rosetti Marino, che si occupa di fornire servizi di ingegneria e costruzione a vari settori industriali, si è aggiudicata dalla danese INEOS...

BP concede una boccata d’aria ai bilanci azeri

BP, colosso petrolifero britannico, ha annunciato di aver avviato la produzione di petrolio e gas nella nuova piattaforma petrolifera costruita nel giacimento Azeri-Chirag-Deepwater Gunashli...

Vard (Fincantieri) costruirà una Ocean Energy Construction Vessel a propulsione ibrida per Island Offshore

Vard, controllata di Fincantieri, ha siglato un accordo con Island Offshore, armatore norvegese che opera nel mercato Oil & Gas e delle rinnovabili, per la progettazione e costruzione di...