domenica, Settembre 24, 2023

Gazprom pronta ad estrarre gas naturale in territorio algerino

Must read

ENI UK stoccherà la CO2 al largo del Regno Unito

L'Autorità Britannica ha concesso a ENI UK, affiliata di Eni nel Regno Unito, la licenza per stoccare l'anidride carbonica nel giacimento di Hewett, nell'offshore...

Woodside Energy ha avviato il tie-back Shenzi North nel Golfo del Messico

Woodside, azienda energetica globale con sede in Australia, ha avviato la produzione di petrolio dal giacimento Shenzi North, situato nell'offshore americano del Golfo del...

Costa d’Avorio e Italia: ecco i nuovi contratti di Saipem per 850 milioni di euro

Il primo dei due contratti ottenuti da Saipem è di tipo SURF – Subsea Umbilicals, Risers and Flowlines – ed è stato assegnato da...

Sinopec vuole il Kazakistan: colloqui con il Primo Ministro

Sinopec (China Petroleum & Chemical Corporation), colosso petrolifero e petrolchimico integrato cinese, ha mostrato interesse in una possibile partecipazione in progetti nei propri settori...

Nell’area di Oum El Assel, a circa 140 chilometri a sud-est della città di Hassi Messaoud, in Algeria, sono stati scoperti due giacimenti di idrocarburi, su cui stanno lavorando Gazprom, la società statale russa, e Sonatrach, che stanno portando avanti gli sviluppi per iniziare ad estrarre nel 2028.

La notizia giunge da Toufik Hakkar, Presidente e Direttore Generale della società algerina, durante un’intervista per l’emittente russa “Rt” avvenuta durante la visita del Presidente algerino Abdelmajid Tebboune in Russia.

Sonatrach, insieme a Gazprom che ha investito sulla scoperta un miliardo di dollari, stanno organizzando gare d’appalto per la costruzione di impianti di trattamento del gas e di perforazione.

Secondo Hakkar è necessario investire 950 milioni di dollari in due fasi, grazie a cui verranno prodotti circa 2 milioni di metri cubi di gas naturale, più di 1.000 tonnellate di condensati e quasi 220 tonnellate di gas di petrolio liquefatto al giorno (GPL). Inoltre, sempre secondo il Direttore Generale, la produzione non solo rinforzerà il rapporto tra le due società, ma aumenterà la produzione di idrocarburi che faciliterà le esportazioni verso i paesi esteri.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

ENI UK stoccherà la CO2 al largo del Regno Unito

L'Autorità Britannica ha concesso a ENI UK, affiliata di Eni nel Regno Unito, la licenza per stoccare l'anidride carbonica nel giacimento di Hewett, nell'offshore...

Woodside Energy ha avviato il tie-back Shenzi North nel Golfo del Messico

Woodside, azienda energetica globale con sede in Australia, ha avviato la produzione di petrolio dal giacimento Shenzi North, situato nell'offshore americano del Golfo del...

Costa d’Avorio e Italia: ecco i nuovi contratti di Saipem per 850 milioni di euro

Il primo dei due contratti ottenuti da Saipem è di tipo SURF – Subsea Umbilicals, Risers and Flowlines – ed è stato assegnato da...

Sinopec vuole il Kazakistan: colloqui con il Primo Ministro

Sinopec (China Petroleum & Chemical Corporation), colosso petrolifero e petrolchimico integrato cinese, ha mostrato interesse in una possibile partecipazione in progetti nei propri settori...

Grande novità nel trasporto via mare: scoperto il modo di trasportare CO2 liquida

Gas & Heat, storica azienda pisana leader in progettazione, costruzione, fornitura ed installazione di impianti del carico per navi gasiere destinate al trasporto marittimo...