martedì, Maggio 17, 2022

GNL: Saipem riparte in Mozambico con il progetto Mozambique LNG Project di Total

Must read

Eni al primo posto tra le aziende internazionali del settore Oil&Gas

Eni si conferma al primo posto tra le società Oil&Gas internazionali nella classifica del think tank finanziario indipendente Carbon Tracker Initiative che confronta i...

Air Liquide e Lhoist collaborano per ridurre le emissioni di CO2 nell’industria della calce in Francia

Air Liquide ha siglato un Memorandum of Understanding con Lhoist, leader internazionale nel campo minerario, per decarbonizzare l’impianto produttivo di calce di Réty (Francia)...

L’acciaio Oil & Gas di Scandiuzzi sceglie le rough terrain di Terex

Scandiuzzi Steel Constructions, azienda con oltre 50 anni di esperienza nella fornitura di soluzioni ingegneristiche e attrezzature per le costruzioni e l’industria dell’Oil &...

Paolo Gallo (Italgas): “Il piano RePower Eu accelera la transizione ecologica, una sfida enorme per noi distributori”

Paolo Gallo, a.d. Italgas, è intervenuto in merito al programma europeo RePower Eu, ovvero il piano con cui ci si allontanerebbe dalla dipendenza dal...

Con la decisione di Total E&P Mozambique Area 1 (TEPMA1), sostenuta dal Governo del Mozambico, di riavviare le attività di costruzione del progetto Mozambique LNG Project, riprendono anche i lavori in capo a Saipem, che partecipa all’iniziativa nell’ambito della joint-venture CCSJV s.c.a.r.l.

Dopo una serie di insurrezioni e tensioni interne nell’area settentrionale del Paese africano, dove è in fase di realizzazione l’impianto di liquefazione del gas da parte della major francese, le autorità locali hanno adottato nuove misure di sicurezza relative al sito produttivo di Afungi, presso Cabo Delgado, consentendo il riavvio dei lavori.

Total ha inoltre confermato il suo obiettivo di consegnare i primi carichi di GNL nel 2024 mentre Saipem aveva già informato il 24 febbraio 2021, in occasione della presentazione al mercato dei risultati finanziari del 2020, che il progetto è in linea con le tempistiche previste.

La Joint Venture CCSJV s.c.a.r.l., guidata da Saipem con McDermott International e Chiyoda Corporation, si era aggiudicata nel giugno 2019 il contratto per l’ingegneria, le forniture e la costruzione del progetto GNL onshore in Mozambico per un importo complessivo di 8 miliardi di dollari, di cui la quota di Saipem è di circa 6 miliardi di dollari.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Eni al primo posto tra le aziende internazionali del settore Oil&Gas

Eni si conferma al primo posto tra le società Oil&Gas internazionali nella classifica del think tank finanziario indipendente Carbon Tracker Initiative che confronta i...

Air Liquide e Lhoist collaborano per ridurre le emissioni di CO2 nell’industria della calce in Francia

Air Liquide ha siglato un Memorandum of Understanding con Lhoist, leader internazionale nel campo minerario, per decarbonizzare l’impianto produttivo di calce di Réty (Francia)...

L’acciaio Oil & Gas di Scandiuzzi sceglie le rough terrain di Terex

Scandiuzzi Steel Constructions, azienda con oltre 50 anni di esperienza nella fornitura di soluzioni ingegneristiche e attrezzature per le costruzioni e l’industria dell’Oil &...

Paolo Gallo (Italgas): “Il piano RePower Eu accelera la transizione ecologica, una sfida enorme per noi distributori”

Paolo Gallo, a.d. Italgas, è intervenuto in merito al programma europeo RePower Eu, ovvero il piano con cui ci si allontanerebbe dalla dipendenza dal...

Eni sigla un accordo in Congo per l’aumento della produzione e fornitura di GNL

Si è conclusa con successo la missione di Eni in Congo. A Brazzaville, l’amministratore delegato Claudio Descalzi ha firmato una lettera d’intenti con il...