lunedì, Giugno 14, 2021

L’EGITTO SI PREPARA A METTERE A GARA 27 CONCESSIONI PER LA RICERCA DI IDROCARBURI

Must read

Saipem realizzerà la piattaforma galleggiante P-79 in Brasile

Saipem, a capo di una joint venture con Daewoo Shipbuilding & Marine Engineering Co. Ltd (DSME), una delle principali compagnie Sud Coreane nelle costruzioni...

Gli Stati Uniti battono un nuovo record nelle esportazioni di gas naturale nel 2020

L'Energy Information Administration (EIA), ha annunciato che il paese ha superato il suo record di esportazione di gas naturale nel 2020, con 5,3 trilioni...

Nuova scoperta di Exxon Mobil in Guyana

Il pozzo Longtail-3 ha scoperto uno strato di 70 metri di sabbia bituminosa nel famoso blocco Stabroek, aumentando significativamente il volume delle riserve recuperabili...

Siemens Energy fornisce apparecchiature sottomarine per il campo di Bacalhau

La compagnia OneSubsea ha scelto Siemens Energy per fornire le attrezzature sottomarine per lo sviluppo del giacimento brasiliano di Bacalhau nella regione di Pre-sal...

Sono ben 27 le licenze di esplorazione per la ricerca di idrocarburi che l’Egitto si prepara a mettere a gara entro fine anno.

Si tratta – secondo quanto riportato dall’agenzia di stampa Reuters – di concessioni per blocchi sia offshore che onshore, che andranno a gara in due diverse tornate, una fissata il primo ottobre 2018 e un’altra l’8 ottobre 2018.

La procedura, ha spiegato nei giorni scorsi il Ministro egiziano del Petrolio Tarek El-Molla, riguarda 11 blocchi messi a gara dall’ Egyptian General Petroleum Corp (EPGC), le cui offerte dovranno pervenire entro il prossimi 1° ottobre, come specificato dal Ministero del Petrolio nell’avviso ufficiale pubblicato sul quotidiano al-Ahram (di proprietà dello Stato egiziano).

Le compagnie interessate a formulare offerte per le 16 aree messe all’asta dall’operatore statale EGAS avranno invece tempo fino al prossimo 8 di ottobre.

Il tender di EPGC, spiega la Reuters, include 5 blocchi situati nel Deserto Orientale, 2 nella Valle del Nilo, 3 nel Golfo di Suez e 1 nel Deserto Orientale.

Il tendere di EGAS, che il Ministro ha definito “il più grande mai realizzato nella storia della società”, riguarda invece 13 blocchi offshore in Mediterraneo e 3 blocchi nel delta del Nilo.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Saipem realizzerà la piattaforma galleggiante P-79 in Brasile

Saipem, a capo di una joint venture con Daewoo Shipbuilding & Marine Engineering Co. Ltd (DSME), una delle principali compagnie Sud Coreane nelle costruzioni...

Gli Stati Uniti battono un nuovo record nelle esportazioni di gas naturale nel 2020

L'Energy Information Administration (EIA), ha annunciato che il paese ha superato il suo record di esportazione di gas naturale nel 2020, con 5,3 trilioni...

Nuova scoperta di Exxon Mobil in Guyana

Il pozzo Longtail-3 ha scoperto uno strato di 70 metri di sabbia bituminosa nel famoso blocco Stabroek, aumentando significativamente il volume delle riserve recuperabili...

Siemens Energy fornisce apparecchiature sottomarine per il campo di Bacalhau

La compagnia OneSubsea ha scelto Siemens Energy per fornire le attrezzature sottomarine per lo sviluppo del giacimento brasiliano di Bacalhau nella regione di Pre-sal...

Lukoil autorizzata a perforare in acque poco profonde in Messico

La Commissione Nazionale Idrocarburi (CNH) ha autorizzato la compagnia Lukoil Upstream Mexico a perforare il pozzo esplorativo Yoti Oeste-1EXP in acque poco profonde. È il...