OLT OFFSHORE AVVIA ASSEGNAZIONE DELLA CAPACITA’ CONTINUATIVA PLURIENNALE DELLA FSRU TOSCANA

OLT Offshore LNG Toscana, la società che gestisce il rigassifictore di Livorno (la FSRU Toscana), ha pubblicato nell’area commerciale del suo sito i prodotti con cui è resa disponibile la Capacità Continuativa per il conferimento pluriennale, dall’Anno Termico 2021/2022 all’Anno Termico 2032/2033.

Tale conferimento – spiega la società in una nota – recepisce le novità introdotte dall’aggiornamento del Codice di Rigassificazione, approvato lo scorso 24 marzo con Deliberazione 85/2020/R/Gas dall’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA). Tra le principali modifiche si evidenzia la possibilità per gli utenti, nell’ambito del conferimento annuale e pluriennale con manifestazione di interesse, di esprimere una preferenza per slot con capacità pari a 155.000 m3liq e 180.000 m3liq. La ricezione delle navi da 180.000 m3liq era già prevista nel precedente Codice di Rigassificazione attraverso l’aggiudicazione di due slot di discarica consecutivi; la modifica introdotta va incontro alle esigenze espresse dagli utenti permettendo loro di ottimizzare la prenotazione di capacità in funzione delle rispettive esigenze commerciali”.

OLT offrirà 6 slot da 180.000 m3liq e 34 slot da 155.000 m3liq.

Le offerte per la Capacità Continuativa potranno essere presentate tramite la PAR a partire dal 27 maggio 2020. In particolare, l’offerta di capacità sarà articolata come di seguito riportato: un prodotto relativo agli Anni Termici 2023/2024 – 2032/2033; un prodotto relativo agli Anni Termici 2023/2024 – 2024/2025 con possibilità di richiedere, successivamente all’aggiudicazione, l’estensione dall’Anno Termico 2026/2027 fino all’Anno Termico 2032/2033; i sensi della Clausola 2.1.5.2, la richiesta di estensione non potrà riguardare meno di cinque Anni Termici consecutivi a partire dall’Anno Termico 2023/2024; un prodotto relativo agli Anni Termici 2021/2022 e 2022/2023.

Entro il 25 maggio 2020 ciascun richiedente che soddisfi le condizioni di servizio dovrà sottoscrivere gli impegni di capacità secondo quanto previsto alla clausola 2.1.7 del Codice di Rigassificazione e fornire adeguate garanzie finanziarie secondo quanto previsto dalla clausole 3.1.1.1 del Codice di Rigassificazione.

Per la partecipazione al conferimento di capacità il richiedente dovrà essere abilitato ad operare alla Piattaforma Aste Rigassificazione in conformità al relativo regolamento. Come comunicato dal GME, il 27 aprile 2020, sono previste sessioni di prove in bianco l’11 e il 12 maggio 2020 sulla Piattaforma PAR.

Related posts