martedì, Maggio 17, 2022

Pavilion importa a Singapore il primo carico di GNL con emissioni compensate

Must read

Eni al primo posto tra le aziende internazionali del settore Oil&Gas

Eni si conferma al primo posto tra le società Oil&Gas internazionali nella classifica del think tank finanziario indipendente Carbon Tracker Initiative che confronta i...

Air Liquide e Lhoist collaborano per ridurre le emissioni di CO2 nell’industria della calce in Francia

Air Liquide ha siglato un Memorandum of Understanding con Lhoist, leader internazionale nel campo minerario, per decarbonizzare l’impianto produttivo di calce di Réty (Francia)...

L’acciaio Oil & Gas di Scandiuzzi sceglie le rough terrain di Terex

Scandiuzzi Steel Constructions, azienda con oltre 50 anni di esperienza nella fornitura di soluzioni ingegneristiche e attrezzature per le costruzioni e l’industria dell’Oil &...

Paolo Gallo (Italgas): “Il piano RePower Eu accelera la transizione ecologica, una sfida enorme per noi distributori”

Paolo Gallo, a.d. Italgas, è intervenuto in merito al programma europeo RePower Eu, ovvero il piano con cui ci si allontanerebbe dalla dipendenza dal...

Il gruppo Pavilion Energy ha annunciato di aver importato a Singapore il primo carico di GNL (Gas Naturale Liquefatto) ‘carbon neutral’, ovvero con emissioni di CO2 compensate.

In sostanza, in questo genere di operazioni le parti coinvolte sostengono progetti per la riduzione delle emissioni di anidride carbonica per un quantitativo analogo a quello emesso durante tutte le fasi di ‘vita’ del carico, dalla sua estrazione fino alla lavorazione (in questo caso liquefazione), al trasporto e alla consegna, in modo da compensarle e arrivare ad un saldo netto pari a zero.

Pavilion Energy, controllata dal fondo sovrano di Singapore Temasek Holdings, ha spiegato che le emissioni connesse con questo carico, dal pozzo alla cisterna di stoccaggio, saranno compensate con la rimozione dal mercato di un ammontare corrispondente di crediti di carbonio, originati dal portafoglio di progetti di compensazione della CO2 della stessa Pavilion.

In particolare, i crediti utilizzati provengono dai progetti Evio Kuinaji Ese’Eja Cuana in Perù e Liangdu Afforestation in Cina, relativi alla riforestazione. Il gruppo energetico di Singapore non ha fornito ulteriori dettagli riguardo a questo carico, né sul fornitore. La Reuters però ricorda che all’inizio di quest’anno Pavilion aveva firmato un accordo di fornitura di gas naturale liquefatto con l’americana Chevron e un altro con Qatar Petroleum Trading: in entrambi i casi la corporation asiatica aveva richiesto che i carichi fossero accompagnati da una dichiarazione attestante il quantitativo di CO2 emesso, dalla testa del pozzo alla consegna del GNL in banchina. Evidentemente per poter poi compensare questi quantitativi di CO2.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Eni al primo posto tra le aziende internazionali del settore Oil&Gas

Eni si conferma al primo posto tra le società Oil&Gas internazionali nella classifica del think tank finanziario indipendente Carbon Tracker Initiative che confronta i...

Air Liquide e Lhoist collaborano per ridurre le emissioni di CO2 nell’industria della calce in Francia

Air Liquide ha siglato un Memorandum of Understanding con Lhoist, leader internazionale nel campo minerario, per decarbonizzare l’impianto produttivo di calce di Réty (Francia)...

L’acciaio Oil & Gas di Scandiuzzi sceglie le rough terrain di Terex

Scandiuzzi Steel Constructions, azienda con oltre 50 anni di esperienza nella fornitura di soluzioni ingegneristiche e attrezzature per le costruzioni e l’industria dell’Oil &...

Paolo Gallo (Italgas): “Il piano RePower Eu accelera la transizione ecologica, una sfida enorme per noi distributori”

Paolo Gallo, a.d. Italgas, è intervenuto in merito al programma europeo RePower Eu, ovvero il piano con cui ci si allontanerebbe dalla dipendenza dal...

Eni sigla un accordo in Congo per l’aumento della produzione e fornitura di GNL

Si è conclusa con successo la missione di Eni in Congo. A Brazzaville, l’amministratore delegato Claudio Descalzi ha firmato una lettera d’intenti con il...