venerdì, Ottobre 22, 2021

Pavilion importa a Singapore il primo carico di GNL con emissioni compensate

Must read

La produzione di petrolio in Argentina è scesa del 21% in un mese

Il Segretariato per l'Energia dell'Argentina ha riferito che la produzione di petrolio convenzionale a settembre è stata di 296.514 barili al giorno. Nello stesso mese,...

Brasile. La nuova asta ha venduto solo 5 blocchi su 92

 Il Brasile ha venduto solo cinque dei 92 blocchi offerti con nove società partecipanti, rispetto ai 17 blocchi assegnati nella precedente (2019). Grandi compagnie petrolifere...

Pemex lancia bando di gara per la certificazione delle riserve di idrocarburi

Il dipartimento di produzione e esplorazione della compagnia statale petrolifera Pemex (PEP) è alla ricerca di una agenzia per quantificare e certificare i volumi...

Il prezzo del petrolio venezuelano è aumentato del 41%

Il prezzo del greggio ha raggiunto lo scorso settembre 54,96 dollari al barile, un prezzo inferiore del 25% rispetto alla media di riferimento dell'insieme...

Il gruppo Pavilion Energy ha annunciato di aver importato a Singapore il primo carico di GNL (Gas Naturale Liquefatto) ‘carbon neutral’, ovvero con emissioni di CO2 compensate.

In sostanza, in questo genere di operazioni le parti coinvolte sostengono progetti per la riduzione delle emissioni di anidride carbonica per un quantitativo analogo a quello emesso durante tutte le fasi di ‘vita’ del carico, dalla sua estrazione fino alla lavorazione (in questo caso liquefazione), al trasporto e alla consegna, in modo da compensarle e arrivare ad un saldo netto pari a zero.

Pavilion Energy, controllata dal fondo sovrano di Singapore Temasek Holdings, ha spiegato che le emissioni connesse con questo carico, dal pozzo alla cisterna di stoccaggio, saranno compensate con la rimozione dal mercato di un ammontare corrispondente di crediti di carbonio, originati dal portafoglio di progetti di compensazione della CO2 della stessa Pavilion.

In particolare, i crediti utilizzati provengono dai progetti Evio Kuinaji Ese’Eja Cuana in Perù e Liangdu Afforestation in Cina, relativi alla riforestazione. Il gruppo energetico di Singapore non ha fornito ulteriori dettagli riguardo a questo carico, né sul fornitore. La Reuters però ricorda che all’inizio di quest’anno Pavilion aveva firmato un accordo di fornitura di gas naturale liquefatto con l’americana Chevron e un altro con Qatar Petroleum Trading: in entrambi i casi la corporation asiatica aveva richiesto che i carichi fossero accompagnati da una dichiarazione attestante il quantitativo di CO2 emesso, dalla testa del pozzo alla consegna del GNL in banchina. Evidentemente per poter poi compensare questi quantitativi di CO2.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

La produzione di petrolio in Argentina è scesa del 21% in un mese

Il Segretariato per l'Energia dell'Argentina ha riferito che la produzione di petrolio convenzionale a settembre è stata di 296.514 barili al giorno. Nello stesso mese,...

Brasile. La nuova asta ha venduto solo 5 blocchi su 92

 Il Brasile ha venduto solo cinque dei 92 blocchi offerti con nove società partecipanti, rispetto ai 17 blocchi assegnati nella precedente (2019). Grandi compagnie petrolifere...

Pemex lancia bando di gara per la certificazione delle riserve di idrocarburi

Il dipartimento di produzione e esplorazione della compagnia statale petrolifera Pemex (PEP) è alla ricerca di una agenzia per quantificare e certificare i volumi...

Il prezzo del petrolio venezuelano è aumentato del 41%

Il prezzo del greggio ha raggiunto lo scorso settembre 54,96 dollari al barile, un prezzo inferiore del 25% rispetto alla media di riferimento dell'insieme...

Brasile vuole aumentare importazioni di gas e urea dalla Bolivia

Lo stato brasiliano del Mato Grosso ha manifestato l’interesse di acquistare gas naturale e urea della Bolivia, giustificata da una fase di crescita industriale,...