PETROBRAS VENDE PARTE DELLA SUA PARTECIPAZIONE NEL POST-SAL

La compagnia statale brasiliana Petrobras ha iniziato la vendita di una parte della sua partecipazione azionaria nei blocchi offshore situati nel bacino dello Spirito Santo.

Tutti i blocchi sono stati aggiudicati nel 2013 nell’ambito dell’unidicesima asta ANP Bidding Round e attualmente si trovano nella fase di esplorazione strettamente legata alle recenti scoperte del giacimento Post-sal del Parque dos Deuses, Parque dos Doces e Parque dos Cachorros, che nel loro assieme potrebbero contenere volumi significativi di idrocarburi.

Il processo di assegnazione di Petrobras legato alle azioni di Equinor e Total è in corso e dovrebbe concludersi entro la fine dell’anno.

Petrobras ha inoltre avviato la fase non vincolante relativa alla vendita del 35% del suo campo Manati, operato nel bacino di Camamu, nello stato di Bahia.

Il campo si trova a 10 km dalla città costiera di Cairú ad una profondità compresa tra 35 e 50 metri. La produzione nel campo Manati è iniziata nel 2007 con una media di 105 b/d di condensato e 1,27 MMcm/d di gas naturale attraverso la perforazione di sei pozzi sottomarini collegati alla piattaforma PMNT-1.

Un gasdotto trasporta inizialmente il gas in una stazione di compressione a terra, dalla quale un secondo tratto di 90 km si collega ad un impianto di lavorazione.

Gli altri soci che operano nel campo Manati sono Enauta Participações (45%), Geopark Brasil E&P de Petróleo e Gás (10%) e Brasoil Manati Exploração Petrolífera (10%).

La partecipazione di Petrobras è la seguente:

ES-M-596_R11 Petrobras (50%) – operatore Equinor (50%)

ES-M-598_R11 Petrobras (40%); Equinor (40%) – operatore Enauta (20%)

ES-M-671_R11 Petrobras (40%); Equinor (35%) – operatore Total (25%)

ES-M-673_R11 Petrobras (40%); Equinor (40%) – operatore Enauta (20%)

ES-M-743_R11 Petrobras (40%); Equinor (35%) – operatore Total (25%).

Related posts