sabato, Giugno 3, 2023

PETROBRAS VENDE PARTE DELLA SUA PARTECIPAZIONE NEL POST-SAL

Must read

Importante scoperta per Aker BP nell’offshore norvegese

Nell'area di Yggdrasil, che si trova nella porzione norvegese del Mare del Nord, Aker BP ha scoperto un possibile giacimento petrolifero chiamato Øst Frigg...

Test più che positivi per Equinor a Johan Sverdrup

Johan Sverdrup è un giacimento di proprietà Equinor che si trova nel Mare del Nord, più precisamente nella zona di Utsirahøyden, in Norvegia. Inizialmente questo...

Equinor fa un passo indietro sul progetto Trollvind

“Apprezziamo tutti gli interessamenti più che positivi da parte di classe politica, fornitori e autorità per quanto riguarda il progetto Trollvind. Esso era un...

Stop di Petrobras in Amazzonia, gli ambientalisti dicono no

Nel bacino di Foz do Amazonas, al largo dello stato ai Amapà, in Brasile, si trova un giacimento petrolifero, che copre un'area lunga 2.200...

La compagnia statale brasiliana Petrobras ha iniziato la vendita di una parte della sua partecipazione azionaria nei blocchi offshore situati nel bacino dello Spirito Santo.

Tutti i blocchi sono stati aggiudicati nel 2013 nell’ambito dell’unidicesima asta ANP Bidding Round e attualmente si trovano nella fase di esplorazione strettamente legata alle recenti scoperte del giacimento Post-sal del Parque dos Deuses, Parque dos Doces e Parque dos Cachorros, che nel loro assieme potrebbero contenere volumi significativi di idrocarburi.

Il processo di assegnazione di Petrobras legato alle azioni di Equinor e Total è in corso e dovrebbe concludersi entro la fine dell’anno.

Petrobras ha inoltre avviato la fase non vincolante relativa alla vendita del 35% del suo campo Manati, operato nel bacino di Camamu, nello stato di Bahia.

Il campo si trova a 10 km dalla città costiera di Cairú ad una profondità compresa tra 35 e 50 metri. La produzione nel campo Manati è iniziata nel 2007 con una media di 105 b/d di condensato e 1,27 MMcm/d di gas naturale attraverso la perforazione di sei pozzi sottomarini collegati alla piattaforma PMNT-1.

Un gasdotto trasporta inizialmente il gas in una stazione di compressione a terra, dalla quale un secondo tratto di 90 km si collega ad un impianto di lavorazione.

Gli altri soci che operano nel campo Manati sono Enauta Participações (45%), Geopark Brasil E&P de Petróleo e Gás (10%) e Brasoil Manati Exploração Petrolífera (10%).

La partecipazione di Petrobras è la seguente:

ES-M-596_R11 Petrobras (50%) – operatore Equinor (50%)

ES-M-598_R11 Petrobras (40%); Equinor (40%) – operatore Enauta (20%)

ES-M-671_R11 Petrobras (40%); Equinor (35%) – operatore Total (25%)

ES-M-673_R11 Petrobras (40%); Equinor (40%) – operatore Enauta (20%)

ES-M-743_R11 Petrobras (40%); Equinor (35%) – operatore Total (25%).

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Importante scoperta per Aker BP nell’offshore norvegese

Nell'area di Yggdrasil, che si trova nella porzione norvegese del Mare del Nord, Aker BP ha scoperto un possibile giacimento petrolifero chiamato Øst Frigg...

Test più che positivi per Equinor a Johan Sverdrup

Johan Sverdrup è un giacimento di proprietà Equinor che si trova nel Mare del Nord, più precisamente nella zona di Utsirahøyden, in Norvegia. Inizialmente questo...

Equinor fa un passo indietro sul progetto Trollvind

“Apprezziamo tutti gli interessamenti più che positivi da parte di classe politica, fornitori e autorità per quanto riguarda il progetto Trollvind. Esso era un...

Stop di Petrobras in Amazzonia, gli ambientalisti dicono no

Nel bacino di Foz do Amazonas, al largo dello stato ai Amapà, in Brasile, si trova un giacimento petrolifero, che copre un'area lunga 2.200...

En plein per Saipem: due nuovi contratti in arrivo

Saipem si è aggiudicata, pochi giorni fa, due nuovi contratti offshore il cui valore complessivo si aggira intorno agli 850 milioni di dollari, confermando...