mercoledì, Marzo 3, 2021

PETROBRAS VENDE PARTE DELLA SUA PARTECIPAZIONE NEL POST-SAL

Must read

L’OPEC+ orientato a non aumentare (ancora) l’output petrolifero, e il prezzo del barile sale

Il prezzo del barile di petrolio è salito oggi (Brent +1,5% e WTI + 1,7%), sospinto dalla notizia che nel corso del prossimo meeting,...

Baker Hughes e Akastor fondono i rispettivi business a servizio dell’industria offshore

I due gruppi Baker Hughes e Akastor hanno annunciato di aver raggiunto un accordo per integrare i rispettivi business nel settore delle perforazioni offshore. In...

Dal 2022 Total potrà rifornire di GNL le navi nel porto di Singapore

La Port Authority di Singapore ha annunciato di aver concesso al gruppo Total una nuova autorizzazione per svolgere le operazioni di bunkeraggio di GNL...

Saipem: rosso di oltre 1 miliardo nel 2020, ma l’azienda conferma l’impegno nella transizione energetica

La pandemia di coronavirus ha pesato in misura considerevole sui conti di Saipem, che ha chiuso il 2020 con un rosso superiore al miliardo...

La compagnia statale brasiliana Petrobras ha iniziato la vendita di una parte della sua partecipazione azionaria nei blocchi offshore situati nel bacino dello Spirito Santo.

Tutti i blocchi sono stati aggiudicati nel 2013 nell’ambito dell’unidicesima asta ANP Bidding Round e attualmente si trovano nella fase di esplorazione strettamente legata alle recenti scoperte del giacimento Post-sal del Parque dos Deuses, Parque dos Doces e Parque dos Cachorros, che nel loro assieme potrebbero contenere volumi significativi di idrocarburi.

Il processo di assegnazione di Petrobras legato alle azioni di Equinor e Total è in corso e dovrebbe concludersi entro la fine dell’anno.

Petrobras ha inoltre avviato la fase non vincolante relativa alla vendita del 35% del suo campo Manati, operato nel bacino di Camamu, nello stato di Bahia.

Il campo si trova a 10 km dalla città costiera di Cairú ad una profondità compresa tra 35 e 50 metri. La produzione nel campo Manati è iniziata nel 2007 con una media di 105 b/d di condensato e 1,27 MMcm/d di gas naturale attraverso la perforazione di sei pozzi sottomarini collegati alla piattaforma PMNT-1.

Un gasdotto trasporta inizialmente il gas in una stazione di compressione a terra, dalla quale un secondo tratto di 90 km si collega ad un impianto di lavorazione.

Gli altri soci che operano nel campo Manati sono Enauta Participações (45%), Geopark Brasil E&P de Petróleo e Gás (10%) e Brasoil Manati Exploração Petrolífera (10%).

La partecipazione di Petrobras è la seguente:

ES-M-596_R11 Petrobras (50%) – operatore Equinor (50%)

ES-M-598_R11 Petrobras (40%); Equinor (40%) – operatore Enauta (20%)

ES-M-671_R11 Petrobras (40%); Equinor (35%) – operatore Total (25%)

ES-M-673_R11 Petrobras (40%); Equinor (40%) – operatore Enauta (20%)

ES-M-743_R11 Petrobras (40%); Equinor (35%) – operatore Total (25%).

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

L’OPEC+ orientato a non aumentare (ancora) l’output petrolifero, e il prezzo del barile sale

Il prezzo del barile di petrolio è salito oggi (Brent +1,5% e WTI + 1,7%), sospinto dalla notizia che nel corso del prossimo meeting,...

Baker Hughes e Akastor fondono i rispettivi business a servizio dell’industria offshore

I due gruppi Baker Hughes e Akastor hanno annunciato di aver raggiunto un accordo per integrare i rispettivi business nel settore delle perforazioni offshore. In...

Dal 2022 Total potrà rifornire di GNL le navi nel porto di Singapore

La Port Authority di Singapore ha annunciato di aver concesso al gruppo Total una nuova autorizzazione per svolgere le operazioni di bunkeraggio di GNL...

Saipem: rosso di oltre 1 miliardo nel 2020, ma l’azienda conferma l’impegno nella transizione energetica

La pandemia di coronavirus ha pesato in misura considerevole sui conti di Saipem, che ha chiuso il 2020 con un rosso superiore al miliardo...

Al via dal prossimo anno il servizio small scale della FSRU Toscana di OLT Offshore

La FSRU Toscana avvierà le operazioni di small scale GNL a gennaio 2022, mentre già nei prossimi mesi lancerà un sondaggio di mercato e...