venerdì, Gennaio 27, 2023

Progetto Barracuda – Shell avvia la produzione di GNL

Must read

CNH approva le dimissioni di Repsol nei due blocchi delle acque pocoprofonde del Golfo

La compagnia spagnola in totale lascerà cinque aree nel Golfo del Messico e nemanterrà soltanto uno che si trova in acque profonde.La Commissione Nazionale...

Argentina. La giustizia autorizza l'esplorazione in mare aperto

La Corte Federale d'Appello ha autorizzato alla compagnia petrolifera nazionale YPF laripresa della ricerca di gas e petrolio nel mare argentino, stabilendo però che...

Snam acquista 5 i nuovi impianti di biogas agricolo in Veneto e Friuli Venezia-Giulia

IES Biogas, controllata di Snam4Environment, società del gruppo Snam attiva nel settore del biometano e dell'economia circolare, ha acquistato cinque impianti di biogas agricolo...

Eni si candida in UK per una licenza di stoccaggio di CO2 nel giacimento di Hewett

Eni UK annuncia di aver sottoposto alla North Sea Transition Authority (NSTA) la candidatura per una licenza di stoccaggio di anidride carbonica nel giacimento...

Shell Trinidad & Tobago ha annunciato l’avvio della produzione di GNL presso il Block 5C, conosciuto anche come Progetto Barracuda, nella East Coast Marine Area (ECMA) dei Caraibi.

L’annuncio di oggi rafforza la resilienza e la competitività della posizione di Shell nelle località di Trinidad e Tobago –  ha affermato il Direttore delle Soluzioni Energetiche Maarten Wetselaar – “Questa è un’opportunità chiave di crescita che supporta sia la nostra strategia a lungo termine nel paese sia le nostre ambizioni di crescita a livello globale nel settore del GNL “.

Si tratta del primo progetto “greenfield” per Shell nel paese, con una produzione massima prevista di gas di circa 40.000 Boe/d (barili di petrolio equivalente al giorno).

Eugene Okpere, Senior VP di Shell, ha dichiarato: “Siamo immensamente orgogliosi del nostro personale e del notevole lavoro che è servito per raggiungere questo importante traguardo, considerando soprattutto che le attività di perforazione sono iniziate durante la pandemia di Covid19. Il nostro piano esecutivo ha dovuto essere completamente rivisto per realizzare il business plan, il tutto lavorando a distanza. Sono state necessarie una grande resilienza, adattabilità ed impegno.”

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

CNH approva le dimissioni di Repsol nei due blocchi delle acque pocoprofonde del Golfo

La compagnia spagnola in totale lascerà cinque aree nel Golfo del Messico e nemanterrà soltanto uno che si trova in acque profonde.La Commissione Nazionale...

Argentina. La giustizia autorizza l'esplorazione in mare aperto

La Corte Federale d'Appello ha autorizzato alla compagnia petrolifera nazionale YPF laripresa della ricerca di gas e petrolio nel mare argentino, stabilendo però che...

Snam acquista 5 i nuovi impianti di biogas agricolo in Veneto e Friuli Venezia-Giulia

IES Biogas, controllata di Snam4Environment, società del gruppo Snam attiva nel settore del biometano e dell'economia circolare, ha acquistato cinque impianti di biogas agricolo...

Eni si candida in UK per una licenza di stoccaggio di CO2 nel giacimento di Hewett

Eni UK annuncia di aver sottoposto alla North Sea Transition Authority (NSTA) la candidatura per una licenza di stoccaggio di anidride carbonica nel giacimento...

YPFB investirà nel sistema di distribuzione del gas naturale di Puerto Suárez

Il sistema di distribuzione del gas naturale andrà a beneficio del settore produttivo della città di Puerto Suárez (al confine con il Brasile), poiché...