mercoledì, Maggio 18, 2022

SAIPEM E SOCI (DAEWOO E CHIYODA) FIRMANO UNA ‘LOI’ PER IL PROGETTO NIGERIA LNG TRAIN

Must read

Eni al primo posto tra le aziende internazionali del settore Oil&Gas

Eni si conferma al primo posto tra le società Oil&Gas internazionali nella classifica del think tank finanziario indipendente Carbon Tracker Initiative che confronta i...

Air Liquide e Lhoist collaborano per ridurre le emissioni di CO2 nell’industria della calce in Francia

Air Liquide ha siglato un Memorandum of Understanding con Lhoist, leader internazionale nel campo minerario, per decarbonizzare l’impianto produttivo di calce di Réty (Francia)...

L’acciaio Oil & Gas di Scandiuzzi sceglie le rough terrain di Terex

Scandiuzzi Steel Constructions, azienda con oltre 50 anni di esperienza nella fornitura di soluzioni ingegneristiche e attrezzature per le costruzioni e l’industria dell’Oil &...

Paolo Gallo (Italgas): “Il piano RePower Eu accelera la transizione ecologica, una sfida enorme per noi distributori”

Paolo Gallo, a.d. Italgas, è intervenuto in merito al programma europeo RePower Eu, ovvero il piano con cui ci si allontanerebbe dalla dipendenza dal...

Il consorzio guidato dal contractor italiano Saipem (col 60%) e partecipato da Daewoo E&C e da Chiyoda Corporation, denominato Joint Venture SCD, ha firmato con la società nigeriana Nigeria LNG Limited una LOI (Letter of Intent) in cui si stabilisce che verrà assegnato alla joint-venture (a seguito di un contratto FEED competitivo), il contratto EPC (Engineering, Procurement & Construction) per il progetto Nigeria LNG Train 7.

L’aggiudicazione del contratto EPC – precisa la stessa Saipem in una nota – è subordinata all’approvazione del consiglio di amministrazione e degli azionisti della Nigeria LNG Limited, all’approvazione di autorità governative o regolatorie, al raggiungimento di tutte le condizioni preliminari alla decisione finale di investimento da parte della Nigeria LNG Limited e alla firma di un contratto EPC vincolante tra le parti.

Con la firma della LOI, tutte le parti coinvolte si sono impegnate a finalizzare il contratto EPC sull’esclusiva base delle proposte presentate dalla Joint Venture SCD, che hanno per oggetto l’ingegneria, l’approvvigionamento e la costruzione di un treno completo e di una unità di liquefazione con una capacità totale di circa otto (8) MTPA, oltre ad altre opere connesse e infrastrutture.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Eni al primo posto tra le aziende internazionali del settore Oil&Gas

Eni si conferma al primo posto tra le società Oil&Gas internazionali nella classifica del think tank finanziario indipendente Carbon Tracker Initiative che confronta i...

Air Liquide e Lhoist collaborano per ridurre le emissioni di CO2 nell’industria della calce in Francia

Air Liquide ha siglato un Memorandum of Understanding con Lhoist, leader internazionale nel campo minerario, per decarbonizzare l’impianto produttivo di calce di Réty (Francia)...

L’acciaio Oil & Gas di Scandiuzzi sceglie le rough terrain di Terex

Scandiuzzi Steel Constructions, azienda con oltre 50 anni di esperienza nella fornitura di soluzioni ingegneristiche e attrezzature per le costruzioni e l’industria dell’Oil &...

Paolo Gallo (Italgas): “Il piano RePower Eu accelera la transizione ecologica, una sfida enorme per noi distributori”

Paolo Gallo, a.d. Italgas, è intervenuto in merito al programma europeo RePower Eu, ovvero il piano con cui ci si allontanerebbe dalla dipendenza dal...

Eni sigla un accordo in Congo per l’aumento della produzione e fornitura di GNL

Si è conclusa con successo la missione di Eni in Congo. A Brazzaville, l’amministratore delegato Claudio Descalzi ha firmato una lettera d’intenti con il...