lunedì, Aprile 15, 2024

SBARCATI A ORISTANO GLI ULTIMI SERBATOI PER IL DEPOSITO GNL DI HIGAS

Must read

Novità al vertice: Maurizio Coratella è il nuovo Vicepresidente di McDermott

Maurizio Coratella, aresino classe 1965, è stato nominato Vicepresidente esecutivo e Direttore operativo di McDermott International Ltd, presso cui presterà servizio a partire dal...

Nuova scoperta di Petrobras in acque profonde

Nel bacino del Potiguar, a circa 190 chilometri da Fortaleza, in Brasile, Petrobras ha scoperto un accumulo di petrolio in acque ultra profonde a...

Pichetto Fratin: “Gas indispensabile fino al 2050”

Nel corso di un'intervista rilasciata dal Ministro dell'Ambiente e della Sicurezza Energetica Gilberto Pichetto Fratin a Simone Spetia e andata in onda durante la...

TotalEnergies si espande in Texas

La multinazionale francese TotalEnergies ha acquisito il 20% della partecipazione al progetto Dorado nell'ambito del giacimento di gas naturale Eagle Ford, in Texas, detenuto...

Sono già arrivati a Oristano, salpati dal porto di Livorno, gli ultimi 4 serbatoi criogenici realizzati dalla società livornese Gaas and Heat per il nuovo deposito di GNL in costruzione da Higas nel porto sardo.

Il nuovo hub di Higas – società controllata dall’armatore internazionale Avenir LNG e partecipata dalla stessa Gas and Heat e da CPL Concordia – sarà costituito in totale da 7 serbatoi con una capacità complessiva di 9.000 metri cubi di gas liquefatto: i primi 3 sono già stati installati a Oristano nel settembre 2019, mentre gli altri 4 hanno attraversato il Tirreno a bordo della nave Happy Dover della compagnia Big Lift, specializzata in trasporti eccezionali e project cargo, e sono sbarcati sulle banchine del futuro terminal di Higas.

Ora 3 serbatori verranno scaricati e installati negli appositi box di calcestruzzo, al fianco dei primi 3 già arrivati nei mesi scorsi, mentre il quarto serbatoio (il settimo, considerando l’intera dotazione), destinato a raccogliere vapore invece che GNL (il vapore si forma naturalmente negli altri serbatoi, viene raccolto e ri-liquefatto per essere poi immesso nuovamente nel sistema), verrà installato all’esterno dei box di cemento e poi collegato con apposite tubazioni al resto dell’impianto.

I lavori – ha quindi fatto sapere Gas and Heat, il cui core business è da anni focalizzato sulla progettazione e realizzazione di infrastrutture dedicate all’utilizzo del GNL come combustibile con interventi svolti in tutto il mondo – stanno procedendo nel rispetto delle tempistiche previste, che fissano il completamento dell’opera e quindi l’arrivo della prima nave carica di gas naturale liquefatto a Oristano il prossimi mese di agosto.

 

 

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Novità al vertice: Maurizio Coratella è il nuovo Vicepresidente di McDermott

Maurizio Coratella, aresino classe 1965, è stato nominato Vicepresidente esecutivo e Direttore operativo di McDermott International Ltd, presso cui presterà servizio a partire dal...

Nuova scoperta di Petrobras in acque profonde

Nel bacino del Potiguar, a circa 190 chilometri da Fortaleza, in Brasile, Petrobras ha scoperto un accumulo di petrolio in acque ultra profonde a...

Pichetto Fratin: “Gas indispensabile fino al 2050”

Nel corso di un'intervista rilasciata dal Ministro dell'Ambiente e della Sicurezza Energetica Gilberto Pichetto Fratin a Simone Spetia e andata in onda durante la...

TotalEnergies si espande in Texas

La multinazionale francese TotalEnergies ha acquisito il 20% della partecipazione al progetto Dorado nell'ambito del giacimento di gas naturale Eagle Ford, in Texas, detenuto...

McDermott firma un grosso contratto in Malesia

A distanza di 14 anni dal primo progetto malese, McDermott ottiene un nuovo contratto, dal valore compreso tra 1 e 50 milioni di dollari,...