martedì, Febbraio 7, 2023

Shell e Gazprom rafforzano la loro collaborazione in materia di GNL: focus sulla riduzione delle emissioni

Must read

Messico. Sette giacimenti concentrano più della metà della produzione di liquidi

Secondo i dati della Commissione Nazionale degli Idrocarburi (CNH), dei 247 giacimenti petroliferi attivi nel paese, sette concentrano la metà della produzione dei liquidi. Infatti...

Saipem – Due contratti offshore da 900 milioni di dollari

Saipem si è aggiudicata due contratti offshore per un importo complessivo di circa 900 milioni di dollari. Il primo contratto - in partnership con Aker...

CNH approva le dimissioni di Repsol nei due blocchi delle acque pocoprofonde del Golfo

La compagnia spagnola in totale lascerà cinque aree nel Golfo del Messico e nemanterrà soltanto uno che si trova in acque profonde.La Commissione Nazionale...

Argentina. La giustizia autorizza l'esplorazione in mare aperto

La Corte Federale d'Appello ha autorizzato alla compagnia petrolifera nazionale YPF laripresa della ricerca di gas e petrolio nel mare argentino, stabilendo però che...

La major anglo-olandese Shell e il gruppo statale russo Gazprom hanno rinnovato e rafforzato la loro partnership nel settore del GNL firmando un nuovo accordo, dopo l’ultimo risalente al 2015, focalizzato sui mercati energetici, sull’implementazione di progetti lungo tutta la filiera del valore del gas naturale, sulla digitalizzazione delle tecnologie e sulla riduzione delle emissioni di gas serra.

Alexey Miller, Presidente di Gazprom, e Ben van Beurden, CEO di Royal Dutch Shell, hanno anche passato in rassegna i risultati fino ad oggi raggiunti nell’ambito della collaborazione già in essere tra i due gruppi energetici.

In particolare, è stato analizzato l’andamento del progetto Sakhalin II, che ha visto la realizzazione del primo impianto di GNL della Russia. Operato da Sakhalin Energy (controllata da Gazprom col 50% più 1 delle azioni e partecipata da Shell col 27,5%, da Mitsui col 12,5% e da Mitsubishi Corporation col 10%), l’impianto lo scorso anno ha registrato performance da record, avendo prodotto ed esportato 11,6 milioni di tonnellate di gas naturale liquefatto.

Nell’ambito della definizione del nuovo accordo, Shell e Gazprom hanno riservato particolare attenzione alla decarbonizzazione dell’industria energetica europea e alla riduzione delle emissioni di gas serra. In questa occasione è stato anche ribadito come il gas naturale potrà dare un contributo determinante al raggiungimento degli obbiettivi climatici fissai dall’Unione Europea.

“Oggi abbiamo fatto un nuovo passo avanti nello sviluppo della nostra cooperazione” ha dichiarato il CEO di Gazprom Alex Miller. “La firma del nuovo accordo conferma che fino ad ora abbiamo raggiunto buoni risultati e che ci siamo dati nuovi ambizioni obbiettivi di lungo termine. Senza dubbio l’esperienza fino ad ora accumulata ci consentirà di raggiungere i traguardi che abbiamo fissato”.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Messico. Sette giacimenti concentrano più della metà della produzione di liquidi

Secondo i dati della Commissione Nazionale degli Idrocarburi (CNH), dei 247 giacimenti petroliferi attivi nel paese, sette concentrano la metà della produzione dei liquidi. Infatti...

Saipem – Due contratti offshore da 900 milioni di dollari

Saipem si è aggiudicata due contratti offshore per un importo complessivo di circa 900 milioni di dollari. Il primo contratto - in partnership con Aker...

CNH approva le dimissioni di Repsol nei due blocchi delle acque pocoprofonde del Golfo

La compagnia spagnola in totale lascerà cinque aree nel Golfo del Messico e nemanterrà soltanto uno che si trova in acque profonde.La Commissione Nazionale...

Argentina. La giustizia autorizza l'esplorazione in mare aperto

La Corte Federale d'Appello ha autorizzato alla compagnia petrolifera nazionale YPF laripresa della ricerca di gas e petrolio nel mare argentino, stabilendo però che...

Snam acquista 5 i nuovi impianti di biogas agricolo in Veneto e Friuli Venezia-Giulia

IES Biogas, controllata di Snam4Environment, società del gruppo Snam attiva nel settore del biometano e dell'economia circolare, ha acquistato cinque impianti di biogas agricolo...