lunedì, Luglio 22, 2024

Shell e Gazprom rafforzano la loro collaborazione in materia di GNL: focus sulla riduzione delle emissioni

Must read

L’importanza della sicurezza informatica e della comunicazione ad essa dedicata

È vero, in questo caso non si è trattato di un attacco di sicurezza informatica. Ma il “piccolo” incidente di percorso capitato a Crowdstrike, una delle più...

Chevron accelera lo sviluppo sfruttando le nuove tecnologie

"Le nuove tecnologie possono fare la differenza nel campo dello sviluppo energetico offshore", dichiara Matt Johnson, specialista nello sviluppo dei giacimenti e nell'ottimizzazione del...

Saipem si aggiudica i lavori per il gasdotto GreenStream

La società energetica Saipem si è aggiudicata un contratto per la sorveglianza e i servizi di intervento sottomarino per il gasdotto GreenStream, che collega...

TotalEnergies vende la sua quota in SPDC JV

TotalEnergies EP Nigeria, controllata africana della multinazionale francese, ha annunciato di aver raggiunto un accordo di compravendita con Chappal Energies - azienda energetica con...

La major anglo-olandese Shell e il gruppo statale russo Gazprom hanno rinnovato e rafforzato la loro partnership nel settore del GNL firmando un nuovo accordo, dopo l’ultimo risalente al 2015, focalizzato sui mercati energetici, sull’implementazione di progetti lungo tutta la filiera del valore del gas naturale, sulla digitalizzazione delle tecnologie e sulla riduzione delle emissioni di gas serra.

Alexey Miller, Presidente di Gazprom, e Ben van Beurden, CEO di Royal Dutch Shell, hanno anche passato in rassegna i risultati fino ad oggi raggiunti nell’ambito della collaborazione già in essere tra i due gruppi energetici.

In particolare, è stato analizzato l’andamento del progetto Sakhalin II, che ha visto la realizzazione del primo impianto di GNL della Russia. Operato da Sakhalin Energy (controllata da Gazprom col 50% più 1 delle azioni e partecipata da Shell col 27,5%, da Mitsui col 12,5% e da Mitsubishi Corporation col 10%), l’impianto lo scorso anno ha registrato performance da record, avendo prodotto ed esportato 11,6 milioni di tonnellate di gas naturale liquefatto.

Nell’ambito della definizione del nuovo accordo, Shell e Gazprom hanno riservato particolare attenzione alla decarbonizzazione dell’industria energetica europea e alla riduzione delle emissioni di gas serra. In questa occasione è stato anche ribadito come il gas naturale potrà dare un contributo determinante al raggiungimento degli obbiettivi climatici fissai dall’Unione Europea.

“Oggi abbiamo fatto un nuovo passo avanti nello sviluppo della nostra cooperazione” ha dichiarato il CEO di Gazprom Alex Miller. “La firma del nuovo accordo conferma che fino ad ora abbiamo raggiunto buoni risultati e che ci siamo dati nuovi ambizioni obbiettivi di lungo termine. Senza dubbio l’esperienza fino ad ora accumulata ci consentirà di raggiungere i traguardi che abbiamo fissato”.

Latest article

L’importanza della sicurezza informatica e della comunicazione ad essa dedicata

È vero, in questo caso non si è trattato di un attacco di sicurezza informatica. Ma il “piccolo” incidente di percorso capitato a Crowdstrike, una delle più...

Chevron accelera lo sviluppo sfruttando le nuove tecnologie

"Le nuove tecnologie possono fare la differenza nel campo dello sviluppo energetico offshore", dichiara Matt Johnson, specialista nello sviluppo dei giacimenti e nell'ottimizzazione del...

Saipem si aggiudica i lavori per il gasdotto GreenStream

La società energetica Saipem si è aggiudicata un contratto per la sorveglianza e i servizi di intervento sottomarino per il gasdotto GreenStream, che collega...

TotalEnergies vende la sua quota in SPDC JV

TotalEnergies EP Nigeria, controllata africana della multinazionale francese, ha annunciato di aver raggiunto un accordo di compravendita con Chappal Energies - azienda energetica con...

Scoperto un giacimento di petrolio immenso in Kuwait

La compagnia petrolifera Kuwait Oil Company, dell'omonimo paese emirato, ha annunciato la scoperta di un giacimento incredibilmente vasto nell'offshore al largo dell'Isola Failaka. Stando...