mercoledì, Febbraio 28, 2024

USA: MERCATO PETROLIFERO IN MIGLIORAMENTO SECONDO I DATI DELL’API

Must read

Festa di Eni per il primo carico di GNL dal Congo

È in produzione, in Congo, il primo carico di Gas Naturale Liquefatto appartenente al progetto Congo LNG di Eni. A festeggiare il primo carico sono...

Accordo tra Equinor e Deepak Fertilizers per fornitura di GNL

La norvegese Equinor ha firmato un accordo della durata di 15 anni con Deepak Fertilizers, società petrolchimica indiana, per la fornitura di gas naturale...

Cronos-2 estende le partecipazioni di Eni nel Blocco 6

Con un comunicato stampa Eni ha oggi annunciato che la trivellazione effettuata nel pozzo Cronos-2, al largo di Cipro, ha portato i risultati sperati....

Uno studio di Shell ha rivelato che la domanda globale di GNL è destinata a salire

Secondo lo studio “GNL Outlook 2024” effettuato da Shell, la domanda globale di gas naturale liquefatto salirà notevolmente entro il 2040. Il fattore principale di...

Il mercato petrolifero americano è migliorato in maniera costante e graduale nel mese di luglio, grazie alle scorte che si sono ritirate e alla domanda che ha registrato il suo terzo aumento mensile consecutivo da aprile. Questo è quanto emerso dai dati pubblicati nel rapporto statistico mensile (MSR) dell’American Petroleum Institute (API).

“Sebbene il mercato rimanga instabile, a luglio ci sono stati segnali incoraggianti con un graduale riequilibrio della domanda e dell’offerta di petrolio” ha affermato Dean Forman, capo economista dell’API. “L’aumento del rendimento delle raffinerie statunitensi e dell’utilizzo della capacità produttiva a luglio, insieme al calo delle scorte dai massimi record, ha rafforzato le aspettative per la continua ripresa della domanda”.

Ad aumentare la domanda c’è stata la benzina, con un incremento dovuto all’eliminazione delle restrizioni di circolazione, cosa che ha fatto aumentare la domanda totale di petrolio negli Stati Uniti a 18,3 milioni di barili al giorno (mlnb/g) a luglio, in aumento di 0,7 mlnb/g rispetto al mese precedente, anche se va precisato che il dato è ancora in calo di circa il 12% su base annua.

Nel frattempo, le consegne di carburante per aerei hanno registrato il secondo aumento mensile consecutivo con il +44% tra giugno e luglio e di quasi il +70% da maggio.

Dal lato dell’offerta, luglio ha segnato il quarto mese consecutivo di calo annuale della produzione di petrolio statunitense, che è stata in media di 10,3 mlnb/g.

I cali sono in linea con la diminuzione dell’attività di perforazione dei pozzi di petrolio, che è scesa al livello più basso da luglio 2009. Mentre per quanto riguarda la produzione di liquidi associati all’estrazione di gas naturale è aumentata del 3,8% a luglio con 4,9 mlnm³/g.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Festa di Eni per il primo carico di GNL dal Congo

È in produzione, in Congo, il primo carico di Gas Naturale Liquefatto appartenente al progetto Congo LNG di Eni. A festeggiare il primo carico sono...

Accordo tra Equinor e Deepak Fertilizers per fornitura di GNL

La norvegese Equinor ha firmato un accordo della durata di 15 anni con Deepak Fertilizers, società petrolchimica indiana, per la fornitura di gas naturale...

Cronos-2 estende le partecipazioni di Eni nel Blocco 6

Con un comunicato stampa Eni ha oggi annunciato che la trivellazione effettuata nel pozzo Cronos-2, al largo di Cipro, ha portato i risultati sperati....

Uno studio di Shell ha rivelato che la domanda globale di GNL è destinata a salire

Secondo lo studio “GNL Outlook 2024” effettuato da Shell, la domanda globale di gas naturale liquefatto salirà notevolmente entro il 2040. Il fattore principale di...

La raffineria Sarroch di Saras passa al gruppo Vitol

La società olandese Vitol ha acquisito il 35% delle azioni di Saras, storica azienda italiana attiva nel campo della raffinazione di petrolio fondata dalla famiglia Moratti nel...