RADDOPPIA LA PRODUZIONE DI GAS DEI GIACIMENTI ITALIANI DI SAFFRON ENERGY

La compagnia energetica britannica Saffron Energy (controllata dal gruppo australiano PO Valley), quotata sul listino AIM della Borsa di Londra e attiva da tempo nell’estrazione di idrocarburi in territorio italiano, ha visto raddoppiare i suoi livelli di produzione durante il secondo trimestre dell’anno.

L’output complessivo di gas è passato da 826.000 metri cubi del primo trimestre 2017 a 1,7 milioni di metri cubi nel secondo trimestre dell’anno: un incremento del 104% dovuto principalmente all’avvio delle attività del giacimento Bezzecca, situato a est di Milano, nella Pianura Padana, il cui first oil è stato celebrato lo scorso aprile.

Questo nuovo asset, controllato al 90% tramite Northsun Italia Spa, si affianca al giacimento Sillaro (in provincia di Bologna), che Saffron già controllava e operava al 100%.

Parallelamente, anche i ricavi generati dal contratto di vendita del gas stipulato a suo tempo con Shell Energy Italia sono quasi raddoppiati, segnando un incremento del 93%.

Per quanto riguarda il terzo trimestre 2017, Saffron è ottimista è si aspetta un ulteriore aumento di produzione e ricavi, dovuto al fatto che questa volta l’impatto del Bezzecca, entrato a regime a maggio, si rifletterà sull’intero periodo preso in considerazione.

Related posts