mercoledì, Agosto 4, 2021

BRUNO FIERRO NUOVO PRESIDENTE UCC

Must read

Il 56% delle attività a rischio di Repsol si trovano in Venezuela

La compagnia petrolifera spagnola Repsol ha presentato i suoi risultati finanziari del primo semestre 2021, in cui indica che i loro asset esposti a...

Snam – I gasdotti potranno trasportare in futuro l’idrogeno prodotto dalle rinnovabili

“Domani avremo idrogeno prodotto in Nord Africa, nel Mare del Nord, con risorse solari ed eoliche e quell’idrogeno può viaggiare attraverso il sistema esistente...

Iniziano i lavori di produzione presso il pozzo East Cendor, in Malesia

A 140 chilometri dalle coste della Penisola Malese, sono stati avviati da Petrofac Malaysia Ltd. i lavori presso il pozzo East Cendor, che diventa...

Consorzio Libra e Shell Brazil – via libera alla FPSO Mero-4 nel offshore del Brasile

Il Consorzio Libra, gestito dalla brasiliana Petrobras, ha annunciato di aver raggiunto l’accordo con Shell Brasil Petroleo (Shell Brasil) per la fornitura della nave...
logo_ANIMA_2


Il programma? Far crescere le aziende della caldareria italiana

Milano, 13 luglio 2016 – Il Consiglio di Ucc, costruttori della caldareria, ha scelto Bruno Fierro come Presidente. Rimarrà in carica fino al 2018.

Sono stati eletti anche Federico Cattaneo (S.E.A.) come consigliere tesoriere e Giulio Pontiggia (S.T.F.) e Simone Baietta (Tenaris) come Vicepresidenti.

Bruno Fierro è Amministratore Delegato di Cannon Bono Sistemi Spa, Amministratore di Cannon Bono Energia SpA e Marketing & Communication Director di Cannon Spa. Fierro è ingegnere chimico e già consigliere dell’Italian Biomass Association.

Il neoPresidente Fierro ha ben in chiaro i prossimi passi da fare, in piena continuità con la presidenza precedente.

«Ho intenzione di dare un ruolo centrale al business impostando l’associazione come un veicolo utile alla crescita dei soci. Internazionalizzazione, globalizzazione e fare squadra non sono solo concetti importanti ma l’obiettivo di Ucc per il prossimo triennio. Oggi l’attività dell’associazione è fiorente su temi tecnici e di aggiornamento normativo. Vogliamo affiancare una ricca e approfondita azione che abbia come focus il business per le aziende. Una delle vie per aumentare il peso politico dell’associazione e, quindi, la possibilità di essere più incisivi come comparto industriale, è offrire un servizio diversificato. Come si fa? Lavorando molto sulle fiere di settore nei paesi obiettivo, permettendo il confronto tra le imprese, facendo sistema. Saluto anche l’ingresso di due  nuovi consiglieri Ucc, che testimoniano il rinnovato interesse del comparto nella funzione dell’Associazione».


UCC – Associazione Costruttori Caldareria aderisce ad ANIMA dal 1950. L’Associazione raggruppa i Costruttori e le Società italiane che operano nel vasto settore dei pressure equipment, dalla progettazione alla produzione. Grandi serbatoi montati in cantiere, apparecchi a pressione, apparecchi semplici a pressione, caldaie a tubi d’acqua e di fumo, tubazioni e condotte forzate, scambiatori di calore alcune delle produzioni tipiche del comparto rappresentato da UCC. Il settore occupa circa 25.200 addetti per un fatturato di oltre 3.000 milioni di euro e una quota export/produzione del 50%.

ANIMA – Federazione delle Associazioni Nazionali dell’Industria Meccanica Varia ed Affine – è l’organizzazione industriale di categoria che, in seno a Confindustria, rappresenta le aziende della meccanica varia e affine, un settore che occupa 210.000 addetti per un fatturato di 44 miliardi di euro e una quota export/fatturato del 59% (dati riferiti al pre-consuntivo 2015). I macrosettori rappresentati da ANIMA sono: macchine ed impianti per la produzione di energia e per l’industria chimica e petrolifera – montaggio impianti industriali; logistica e movimentazione delle merci; tecnologie ed attrezzature per prodotti alimentari; tecnologie e prodotti per l’industria; impianti, macchine prodotti per l’edilizia; macchine e impianti per la sicurezza dell’uomo e dell’ambiente; costruzioni metalliche in genere.
———————————————————————————————————————————————————————————–
Per informazioni stampa:
Direzione Relazioni Esterne e Comunicazione ANIMA – Tel. 0245418500 – e-mail: ufficiostampa@anima.it  – @Fed_Anima
Alessandro Durante Tel. 02 45418516 – 348 1212 428 – email durante@anima.it
Laura Aldorisio Tel. 02 45418535 – 331 6670 041 – email aldorisio@anima.it

 

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Il 56% delle attività a rischio di Repsol si trovano in Venezuela

La compagnia petrolifera spagnola Repsol ha presentato i suoi risultati finanziari del primo semestre 2021, in cui indica che i loro asset esposti a...

Snam – I gasdotti potranno trasportare in futuro l’idrogeno prodotto dalle rinnovabili

“Domani avremo idrogeno prodotto in Nord Africa, nel Mare del Nord, con risorse solari ed eoliche e quell’idrogeno può viaggiare attraverso il sistema esistente...

Iniziano i lavori di produzione presso il pozzo East Cendor, in Malesia

A 140 chilometri dalle coste della Penisola Malese, sono stati avviati da Petrofac Malaysia Ltd. i lavori presso il pozzo East Cendor, che diventa...

Consorzio Libra e Shell Brazil – via libera alla FPSO Mero-4 nel offshore del Brasile

Il Consorzio Libra, gestito dalla brasiliana Petrobras, ha annunciato di aver raggiunto l’accordo con Shell Brasil Petroleo (Shell Brasil) per la fornitura della nave...

Vard Group consegna la prima nave da crociera per destinazioni polari a GNL

Vard Group, compagnia controllata da Fincantieri e uno dei leader mondiali nella progettazione di navi per il mercato offshore, ha annunciato di aver consegnato...