venerdì, Agosto 6, 2021

HYDROCARBON PROCESSING PREPARA UNA ‘MAPPA’ DI TUTTE LE RAFFINERIE DEL MONDO

Must read

Ecuador aumenta del 238% le esportazioni di petrolio negli Stati Uniti

In base al nuovo rapporto statistico della compagnia statale Petroamazonas, in maggio l'Ecuador ha esportato negli Stati Uniti una media di 196.000 barili di...

Schlumberger ha aumentato i suoi profitti dell’8%

Il gigante dei servizi petroliferi ha superato le aspettative nel secondo trimestre del 2021 e la tendenza conferma la crescita a breve e medio...

Il 56% delle attività a rischio di Repsol si trovano in Venezuela

La compagnia petrolifera spagnola Repsol ha presentato i suoi risultati finanziari del primo semestre 2021, in cui indica che i loro asset esposti a...

Snam – I gasdotti potranno trasportare in futuro l’idrogeno prodotto dalle rinnovabili

“Domani avremo idrogeno prodotto in Nord Africa, nel Mare del Nord, con risorse solari ed eoliche e quell’idrogeno può viaggiare attraverso il sistema esistente...

Qual è l’attuale stato dell’industria globale della raffinazione? Al mondo sono attivi 700 impianti in 120 paesi, con una capacità totale di raffinazione è di circa 97 MMbpd (millions barrel per day), mentre altri 8/9 MMbpd di capacità dovrebbero aggiungersi entro il 2020.

La maggioranza dei nuovi stabilimenti sorgerà però in Paesi non OCSE, e principalmente in Asia, contribuendo a mutare la geografia dell’industria della raffinazione, che lavorando il petrolio greggio per produrre carburanti, diesel, gasolio e altre tipologie di combustibile, gioca un ruolo fondamentale nell’ambito del settore energetico.

Proprio per fotografare un comparto in costante evoluzione, la testata specializzata Hydrocarbon Processing ha deciso di mettere a punto un dettagliato dossier che si chiamerà Global Refining Map e che verrà diffuso a luglio 2017.

Scarica qui  maggiori infromazioni sulla Global Refining Map

Per diventare Global Refining Map sponsor scrivi a : info@oilgasnews.it

Attualmente il report è in fase di elaborazione e comprenderà informazioni dettagliate sull’ ubicazione di tutte le raffinerie attualmente attive e sulla loro capacità, sulla localizzazione dei nuovi impianti in fase di realizzazione e su eventuali upgrade di strutture esistenti, grafici sulla capacità di raffinazione dei diversi paesi e un’analisi storica dell’evoluzione della capacità di raffinazione a livello globale.

La ‘mappa’ di Hydrocarbon Processing verrà poi distribuita, oltre che tramite i canali abituali della testata, anche in occasione delle convention internazionali IRPC Americas, che si svolgerà il 18 e 19 luglio 2017 a Houston (Texas) e AFPM Operations & Process Technology Summit, che si svolgerà dal 2 al 4 ottobre 2017 ad Austin (Texas).

 

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Latest article

Ecuador aumenta del 238% le esportazioni di petrolio negli Stati Uniti

In base al nuovo rapporto statistico della compagnia statale Petroamazonas, in maggio l'Ecuador ha esportato negli Stati Uniti una media di 196.000 barili di...

Schlumberger ha aumentato i suoi profitti dell’8%

Il gigante dei servizi petroliferi ha superato le aspettative nel secondo trimestre del 2021 e la tendenza conferma la crescita a breve e medio...

Il 56% delle attività a rischio di Repsol si trovano in Venezuela

La compagnia petrolifera spagnola Repsol ha presentato i suoi risultati finanziari del primo semestre 2021, in cui indica che i loro asset esposti a...

Snam – I gasdotti potranno trasportare in futuro l’idrogeno prodotto dalle rinnovabili

“Domani avremo idrogeno prodotto in Nord Africa, nel Mare del Nord, con risorse solari ed eoliche e quell’idrogeno può viaggiare attraverso il sistema esistente...

Iniziano i lavori di produzione presso il pozzo East Cendor, in Malesia

A 140 chilometri dalle coste della Penisola Malese, sono stati avviati da Petrofac Malaysia Ltd. i lavori presso il pozzo East Cendor, che diventa...